Sono 6.064 gli operatori sanitari del Piemonte già sottoposti al tampone diagnostico e 811 (13%) sono risultati positivi.

In tutto sono 55mila i dipendenti della sanità, tra cui 34.800 operatori sanitari che, secondo le indicazione dell’Unità di Crisi della Regione Piemonte, effettueranno il tampone, secondo un protocollo concordato con le associazioni sindacali e di categoria, in caso presentino sintomi riconducibili al Covid-19 o abbiano avuto contatti stretti con soggetti positivi. Il test sarà fatto anche a tutti i medici di famiglia convenzionati che siano sintomatici (stesso discorso per il personale del 118).

Iniziato il 2 aprile anche lo screening con il test sierologico per la ricerca del Coronavirus su ospiti e dipendenti delle 700 case di riposo del Piemonte dopo un incontro tra l’assessore Luigi Icardi con le rappresentanze dei datori di lavoro e dei sindacati.