L’Skf HP Valchisone, in attesa del campionato Elite all’aperto, vuole difendere lo scudetto indoor e sogna di disputare la “Coppa dei campioni” al coperto.

La presentazione delle squadre dell’Skf HP Valchisone stagione 2022-23

 

C’erano tutti, o quasi, i giocatori piccoli e grandi dell’Hockey Valchisone lo scorso 14 ottobre alla presentazione ufficiale della squadra presso la Club House della squadra villarese. Così da aprire la stagione nel segno della continuità tra le nuove leve e le vecchie (per modo di dire, il più anziano ha 25 anni!).

 

I grandi esempio per le nuove leve

«È un modo – sottolinea il presidente Paolo Dell’Anno – per creare un gruppo affiatato e far diventare i ragazzi più grandi un modello per quelli delle giovanili».

Paolo Dell’Anno (secondo da destra) con alcuni digenti e sponsor e il sindaco Marco Ventre (primo da sinistra)

Campionato Elite in diretta streaming

I risultati del Valchisone sono di tutto rispetto: «L’anno scorso nel settore maschile ci siamo piazzati tra le prime otto squadre d’Italia e nella stagione 2022-23 disputeremo pertanto il campionato Elite, le cui partite verranno trasmesse in diretta streaming dalla piattaforma Eleven Sports». Un’occasione importante per dare visibilità a un fenomeno in continua crescita dal 2006 quando la squadra villarese è stata rifondata (la tradizione dell’hockey prato a Villar Perosa e in val Chisone risale agli anni ‘60).

 

Il grazie agli sponsor

Le dirette delle partite non sono una novità per il Valchisone – nelle scorse stagioni quelle casalinghe sono state trasmesse sulla pagina Facebook “Hockey prato valchisone A1M” -, ma la presenza sulla nuova piattaforma (che detiene i diritti TV della Serie A di basket e della Jupiler League belga di calcio) si spera che – oltre a gratificare gli sponsor storici – possa avvicinare all’hockey valligiano nuovi partner. «Dobbiamo ringraziare per il sostegno ricevuto, il nostro sponsor principale Skf e altre aziende come

  • Alusic
  • Tecnoricambi
  • Santiano Officine Meccaniche
  • Trasmal
  • BricoOk
  • Rolma

 

Ma le spese sono tante e chiunque volesse aggiungersi sarebbe il benvenuto!»

La collaborazione con Errea

Sempre in ambito commerciale, sta per partire la collaborazione con un prestigioso marchio di materiale sportivo: «Si tratta dell’Erreà, con cui stiamo concludendo un accordo che prevede che i nostri tesserati si appoggino al loro portale per ricevere il materiale tecnico Hockey Valchisone, per noi è un vantaggio perché non ci costringe più a tenere un magazzino, mentre l’azienda, oltre a poter promuovere i suoi prodotti, potrà anche rifornire i nostri tifosi che vorranno indossare l’equipaggiamento con i nostri colori».

 

Iniziati i lavori per riqualificare il “Michellonet”

In vista del campionato Elite, il 17 ottobre sono partiti i lavori per la riqualificazione del campo da gioco “Sandro Michellonet”. «Si tratta di un investimento totale da 340mila euro – spiega il sindaco di Villar Perosa, Marco Ventre – grazie a un mutuo a tasso zero con il Credito Sportivo e alla compartecipazione di 100mila euro da parte della Federazione Italiana Hockey. Se tutto andrà secondo le previsioni, i lavori – che prevedono la sostituzione del tappeto erboso e il rifacimento dell’impianto di irrigazione – si concluderanno entro la fine del 2022».

 

Pronti alla sfida internazionale

Se la stagione su prato avrà il suo clou, nella prossima primavera, i ragazzi del Valchisone nel periodo invernale difenderanno lo scudetto indoor conquistato nel febbraio scorso. «In due anni – sottolinea Dell’Anno – nell’indoor abbiamo raggiunto un secondo e un primo posto, che puntiamo a confermare (anche grazie a un paio di giocatori stranieri, che contiamo di ingaggiare). E non solo: abbiamo anche segnalato la nostra disponibilità a prendere parte alla Challenge Cup, competizione internazionale per i vincitori dei titoli nazionali (la coppa dei campioni, potremmo dire); siamo in attesa che la federazione europea avalli la richiesta. In ogni caso abbiamo segnalato come campo di gioco il palasport di Sestriere (dove giocheremo anche la tappa del campionato italiano il 15 gennaio): se tutto andrà come speriamo dal 10 al 12 febbraio affronteremo i campioni di Ungheria, Scozia e Galles». Eventualità questa che sembra essere sfumata – successivamente alle dichiarazioni di Dell’Anno – per la rinuncia delle altre squadre della Challenge II, ma il Valchisone figura tra le riserve per la Challenge I in programma in Portogallo. E non è detta l’ultima parola…

GR