Dopo numerosi incontri in sede sindacale e facendo seguito a varie assemblee (e referendum) con i lavoratori degli stabilimenti Primotecs di Avigliana e Villar Perosa, il 14 dicembre le sigle sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm e Fali Fismic hanno formalizzato l’accordo quadro: il piano industriale e la revisione degli elementi della contrattazione di secondo livello del gruppo Primotecs.

“Le Organizzazioni Sindacali – sottolineano nel loro comunicato – rilevano con particolare attenzione l’impegno, scritto e definito nel piano, da parte dell’azienda a mantenere i due siti e i livelli occupazionali per il prossimo biennio, oltre alle garanzie economiche per l’acquisto delle materie prime garantito da parte della proprietà Mutares. Sul fronte investimenti, pur ritenendo gli stessi il minimo indispensabile per il sostentamento dei siti i sindacati evidenziano come gli stessi rappresentino una garanzia di sostenimento delle produzioni e dei possibili sviluppi di nuovi volumi. Le organizzazioni sindacali e la RSU vigileranno sul mantenimento degli impegni aziendali, convinti che questo piano industriale ottenuto grazie ai pesanti sacrifici economici dei lavoratori e alle lotte intraprese possa e debba diventare il primo passo vero verso un recupero e un futuro di sostenibilità del gruppo”.