Nel pomeriggio di domenica 8 novembre è in programma una passeggiata alla scoperta di San Pietro in Vincoli e di Villar Perosa con i volontari dell’associazione ArCO e in compagnia di un fotografo di vaglia come Lorenzo Carrus.

Associare Villar Perosa alla tradizione industriale è quasi un riflesso condizionato. Eppure, senza trascurare la “fabbrica”, l’amministrazione comunale sta puntando a valorizzare le peculiarità del paese, accostandole a delle proposte “artistiche” che spaziano dal cinema al teatro alla fotografia.

C’è già il progetto “La fabbrica del Villaggio”, che predisporrà un percorso turistico per raccontare la storia del rapporto tra Villar, la fabbrica e la Famiglia Agnelli, attraverso dei laboratori cinematografici e teatrali (curati rispettivamente dalle associazioni Piemonte Movie e Cantiere Senza Sensi). Ma anche l’arte fotografica sarà protagonista dell’offerta turistica grazie a “Walk&Click”, una simpatica iniziativa, che nasce dalla collaborazione tra l’agenzia turistica Angolo di Mondo e l’Associazione ArCO.

Nel pomeriggio di domenica 8 novembre alla visita della chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli, guidata da dei Volontari a Regola d’Arte, seguirà una passeggiata per il viale pedonale, che attraversa la residenza estiva degli Agnelli, e per l’area davanti ai rifugi antiaerei. Durante tutto il percorso Lorenzo Carrus (fotografo professionista, i cui scatti sono apparsi su quotidiani come Repubblica e La Stampa) svelerà ai partecipanti i segreti della fotografia.

«Si tratta di un format già sperimentato con successo alla Reggia di Venaria Reale e ai Laghi di Avigliana – spiega l’ideatrice di Walk&Click, Francesca Maiani –. L’uscita non è rivolta soltanto a chi già è appassionato di fotografia, infatti è possibile partecipare anche solo con lo smartphone, con cui quasi tutti ormai sono abituati a scattare foto. Lorenzo Carrus insegnerà anche a sfruttare al meglio le potenzialità del telefonino per ottenere degli scatti sorprendenti».

Il fotografo Lorenzo Carrus

Nelle Sale della mostra “L’Avvocato e la sua Valle” (ospitata dalla struttura Una Finestra sulle valli), alla passeggiata seguirà una sorta di fase di postproduzione «in cui Carrus spiegherà come ritoccare le foto con l’ausilio anche di particolari App». Al fine di garantire «la dovuta attenzione a ogni partecipante, il gruppo sarà composto da non più di 15-18 persone». Per info e iscrizioni (a 25 euro) è possibile rivolgersi ai numeri 011.37.22.623 – 347.93.46.710. Scopo non dichiarato di Walk&Click è di promuovere il territorio: «Uno degli effetti della pandemia – spiega Francesca – è stato la riscoperta del turismo a breve raggio, mostrando anche a chi già vi abita le bellezze locali. Attraverso le fotografie di taglio “artistico”, che poi saranno condivise su Instagram o su Facebook, l’obiettivo è di ottenere una pubblicità diffusa e a costo zero, che faccia conoscere, magari da un punto di vista particolare, le tante attrattive di Villar Perosa e del territorio circostante». Come Usseaux e Fenestrelle che saranno protagoniste di un’uscita di Angolo di Mondo a Pian dell’Alpe e al Forte San Carlo il prossimo 22 novembre.

L’assessore villarese Serenella Pascal

L’importanza di questo “turismo diffuso” è ben chiara anche all’assessore villarese, Serenella Pascal: «Molte iniziative che avevamo in programma sono saltate a causa del Covid, ma cercando di adattarci ai cambiamenti di questi mesi (ndr anche all’ultimo DPCM del 25 ottobre), proviamo lo stesso a valorizzare e riscoprire il nostro paese». In particolare «la proposta dell’8 novembre contempla un po’ tutti i punti di forza della nostra offerta turistica: la parrocchiale di San Pietro in cui per l’occasione saranno inaugurati dei pannelli preparati da ArCO (ndr associazione che si occupa di valorizzare i beni culturali della Diocesi) per illustrarne la storia e il legame con la famiglia Agnelli, che sarà potenziato l’anno prossimo in occasione del centenario della nascita dell’Avvocato)».

GR