La Regione Piemonte ha proposto di individuare alcune misure a sostegno del settore turistico piemontese. A farlo sapere, tradendo una certa soddisfazione è il sindaco di Pragelato, Giorgio Merlo, nella sua veste anche di assessore alla comunicazione dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea. Provvedimenti di cui potrebbero giovarsi «quei territori che hanno il loro cuore pulsante nel turismo estivo e invernale, come il comprensorio della Via Lattea. «Misure e opportunità – sottolinea Merlo – indicate e previste dal decreto “Cura Italia”. Dall’accesso al credito alle piccole e medio imprese che hanno esigenze di liquidità al sostegno ad investimenti per l’offerta turistica e ricettiva alle iniziative di promozione e commercializzazione».

Il sindaco di Pragelato, Giorgio Merlo

Azioni concrete importanti e in questa fase, «pur sapendo che l’offerta turistica, dopo lo tsunami che ci ha investito, avrà tempi e ritmi radicalmente diversi rispetto al passato recente». Secondo Merlo anche l’Unione Via Lattea, dovrà «elaborare al più presto un progetto, di comune accordo con la Regione Piemonte e con le norme dal provvedimento del Governo nazionale, che sappia rilanciare un settore decisivo per la nostra economia di valle e con un forte coinvolgimento di tutti gli operatori locali. Misure, iniziative e scelte che dobbiamo già mettere in piedi sin d’ora».