Sarà l’impresa edile Ugo Tron di Massello ad occuparsi dei lavori della riqualificazione della stalla di Pian dell’Alpe (edificio di proprietà comunale), in attuazione del progetto elaborato da Stefano Pomero (studio Essepi di Saluzzo) e presentato sulla misura 7.6.1. del Piano Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Piemonte.

La stalla come si presenta attualmente

L’intervento prevede di ricavare, abbattendo un terzo dello stabile attuale (sovradimensionato rispetto alle esigenze effettive) un nuovo spazio da destinare ad attività agrituristica in stretta connessione con le attività di alpeggio e di trasformazione casearia proprie della struttura. In pratica si conserverà l’utilizzo tradizionale (che resterà prevalente), aggiungendo alla struttura un’area per un agriturismo. L’importo dei lavori – la cui fine è prevista per l’estate 2022 – è di circa 360mila euro, che saranno coperti da 180mila euro del PSR, da un contributo (20mila euro) dato al comune da GSE (gestore servizio energetico), da 120mila euro di fondi statali sempre per l’efficientamento energetico (70mila sul 2020, 50mila sul 2021), mentre per i residui 40mila il comune attingerà dall’avanzo di amministrazione 2019 (che ammonta a circa 200mila).

L’impresa affidataria provvederà nel breve alla realizzazione di alcune opere preliminari; poi il cantiere verrà sospeso (a Pian dell’Alpe è impensabile lavorare d’inverno!) per poi riprendere nella prossima primavera
Per la parte di abitazione e caseificio è inoltre previsto un importante intervento di efficientamento energetico, mentre per i nuovi spazi è prevista la realizzazione di un nuovo fabbricato con caratteristiche “NZEB” e certificazione CasaClima, rendendo l’edificio idoneo anche per un’ipotetica attività invernale (si presume per avventori arrivati con le ciaspole vista la chiusura invernale della strada ai veicoli).

GR