La sera dello scorso 26 agosto, il consiglio comunale di Sestriere ha deliberato la decadenza del sindaco Valter Marin per incompatibilità della carica con quella di consigliere regionale ottenuta da Marin – in quota Lega – nelle elezioni di maggio. Nella precedente seduta consiliare, il sindaco uscente aveva annunciato di dare la sua preferenza all’incarico in regione, scelta che portava come conseguenza lo scioglimento della giunta e del consiglio municipale. Entrambi gli organi resteranno, però, temporaneamente in carica sino all’elezione del nuovo Consiglio e del nuovo Sindaco (previste nella primavera 2020); nel frattempo le funzioni di sindaco, con pieni poteri, spetteranno al vicesindaco Gianni Poncet.

Il passaggio di consegne tra Marin e Poncet

«Dopo un decennio passato nell’amministrazione Comunale di Sestriere, nel ruolo di vicesindaco – ha commentato Poncet – sono molto onorato e felice di passare a ricoprire la funzione di sindaco. Soprattutto sapendo che in questo modo si è evitata la venuta del Commissario, garantendo l’esecuzione ed il completamento dei vari progetti. Ringrazio Valter Marin, Francesco Rustichelli e tutti i componenti del nostro gruppo con i quali abbiamo raggiunto grandi e prestigiosi traguardi. Credo che il nostro paese debba sempre di più compattarsi, collaborando fra le varie strutture, al fine di offrire un pacchetto turistico ottimale. Lo spunto arriva dal progetto, voluto e finanziato in modo consistente dal nostro Comune, al quale hanno aderito l’Associazione Albergatori, l’Ascom con tutte le categorie commerciali, la società degli impianti di risalita Vialattea, le Scuole di sci e gli Sci Club, con il coordinamento del Consorzio Turistico presieduto da Massimo Bonetti. Restiamo fedeli al nostro motto che è stato e sarà sempre Sestriere una Montagna di Sport, e che a breve termine si traduce con l’organizzazione nel 2020 della Coppa del Mondo di Sci, dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine e della tappa decisiva del Giro d’Italia».

Lorenzo Battiglia