Non hanno tardato ad arrivare le reazioni dell’Amministrazione Comunale di Sestriere alle critiche sollevate da Giorgio Merlo, sindaco di Pragelato, in merito alla mancata assegnazione al comune del Colle dei Campionati Mondiali di Sci Alpino 2029. Una reazione bipartisan, con una nota del gruppo di maggioranza guidato dal sindaco Gianni Poncet, condivisa pure dal capogruppo di minoranza, Andrea Maria Colarelli.

“Con la presente – si legge nella nota – l’Amministrazione Comunale di Sestriere vuole evidenziare l’inopportuna ingerenza nei propri affari comunali da parte del Sindaco di Pragelato, Giorgio Merlo, in merito alla candidatura ai Mondiali di Sci Alpino del 2029. Tali affermazioni fatte da Giorgio Merlo, assessore alla comunicazione dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, non mettono in evidenza l’ottima qualità del dossier di candidatura presentato (come dichiarato dallo stesso Presidente FISI, Flavio Roda). Il Consiglio Federale FISI aveva già deciso molto prima dell’esame dei dossier di appoggiare la candidatura della Val Gardena: questo quanto emerge nell’intervista rilasciata da parte di un componente del consiglio federale FISI pubblicata su rivista Sciare in occasione della premiazione di un atleta norvegese. Tali affermazioni sono state “notate” anche dall’ex atleta di Coppa del Mondo di Sci, Paolo De Chiesa, che ha postato le sue considerazioni sulla sua pagina Facebook. Infine segnaliamo che nessun passaggio, in merito alla suddetta comunicazione del Sindaco Giorgio Merlo, è stato portato a preventiva conoscenza della Giunta dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea”.