La tradizionale gara di sci dell’Uovo d’Oro Vialattea ha visto impegnati 952 giovani sciatori il 3 aprile sulle piste di Sestriere, dal primo all’ultimo per tutti un uovo di cioccolata.

Dopo due anni di stop causa pandemia si è svolta domenica 3 aprile a Sestriere la 39ª edizione dell’Uovo d’Oro Vialattea.

 

Annullate le gare Ragazzi e Allievi

L’evento suddiviso originariamente in due giornate, per evitare assembramenti, ha subito una variazione a causa di una fitta nevicata il venerdì che ha impedito lo svolgimento del programma del sabato, dedicato alle categorie Ragazzi e Allievi. Per loro l’appuntamento con l’Uovo d’Oro è rinviato ancora di un anno.

Spazio ai Pulcini

A prendersi la scena sono stati i più piccoli, gli atleti appartenenti alle categorie Pulcini (nati dal 2010 al 2015) che hanno animato, domenica 3 aprile la 39ª edizione dell’Uovo d’Oro, il tradizionale slalom gigante che chiude la stagione agonistica sulle piste della Vialattea.

 

952 concorrenti su tre tracciati

La gara ha preso il via su tre tracciati contemporaneamente, ognuno adatto all’età dei concorrenti, e sono scesi in pista in 952 per contendersi l’ambito trofeo. Una bellissima giornata di sole, temperature invernali, neve perfetta e condizioni ottimali sotto tutti i punti di vista hanno accompagnato le discese degli atleti provenienti da tutta Italia ed anche dall’estero con rappresentanti di Francia, Spagna e Regno Unito.

I ringraziamenti del sindaco

«Come amministrazione comunale – spiega il sindaco di Sestriere Gianni Poncet intervenuto per premiare i giovani vincitori di categoria – siamo veramente soddisfatti di questa giornata di sport. Veder sciare questi ragazzini lascia intuire che il futuro dello sci italiano promette bene, ci saranno nuovi campioni che potranno rimpiazzare degnamente i nostri big sia in campo femminile che maschile. Un particolare ringraziamento va alla Vialattea, a Gualtiero Brasso e al suo staff dello Sporting Club Sestrieres, per aver organizzato ottimamente l’evento che ha richiamato a Sestriere tantissimi ragazzi provenienti da sci club di tutta Italia e dall’estero. L’augurio è di rivederci il prossimo anno per la 40° edizione dell’Uovo d’Oro, riprendendo la scia dei tempi migliori».

 

Un uovo di Pasqua per tutti

Come da tradizione, al termine della gara tutti i partecipanti hanno ricevuto il classico uovo di cioccolato quale dolce anticipazione di Pasqua.

 

Primo posto per lo Sci Club Sansicario Cesana

Ad aggiudicarsi il 39° Uovo d’Oro è stato lo Sci Club Sansicario Cesana con un punteggio di 274, già vincitore per tre edizioni consecutive nel 2015, 2016 e 2017. Detentore del titolo era lo Sci Club Sestriere, primo classificato nelle ultime due edizioni del 2018 e 2019. Piazza d’onore per il Golden Team Ceccarelli con 240 punti, seguito dallo Sci Club Sauze d’Oulx con 182. Lo sci club primo classificato, oltre al classico trofeo, ha festeggiato la vittoria anche con l’uovo gigante di cioccolato.

 

Ultima settimana di piste aperte

Nel frattempo è iniziata l’ultima settimana di apertura delle piste della Vialattea: si scierà fino a domenica 10 aprile.