A Sestriere e in val Chisone il passaggio delle vetture iscritte al Rallye Monte-Carlo Historique è in programma nella serata del 26 gennaio 2023.

Giovedì 26 gennaio 2023 – sottolinea un comunicato del Comune di Sestriere – il Rallye Monte-Carlo Historique 2023 prenderà il via da Torino in Piazza San CarloUna partenza voluta e organizzata dall’Automobile Club Torino, che quest’anno  festeggia i suoi 125 anni di fondazione, e che ha riportato lo start degli equipaggi italiani dalla città simbolo dell’automobile.

In 132 partono da Torino

Sono ben 132 le vetture che prenderanno il via da Torino, la sede più gettonata rispetto alle altre città di partenza:

  • Reims (Francia)
  • Bad Homburg (Germania)
  • Oslo (Norvegia)
  • Londra (Gran Bretagna)

284 equipaggi iscritti

Il Rallye Monte-Carlo Historique è uno degli appuntamenti più importanti del calendario internazionale, con 284 equipaggi iscritti provenienti da 5 città europee. La cerimonia di partenza è in programma da Piazza San Carlo alle ore 19 accompagnata dall’intermezzo musicale della Fanfara dei Bersaglieri.

Salita a Sestriere lungo la val Chisone

Le auto partiranno con un intervallo di un minuto tra una e l’altra. Il percorso di uscita dalla città, nel pieno rispetto del Codice della Strada, porterà i concorrenti in Val Chisone, dove a Perosa Argentina in Piazza III Alpini è previsto il controllo di passaggio. Le auto affronteranno quindi l’ascesa al Colle del Sestriere. I primi concorrenti transiteranno lungo la SR23 che attraversa il Colle del Sestriere attorno alle ore 20:30 e sfileranno uno ad uno sino alle 22 circa. Sarà una fantastica occasione per ammirare al Sestriere il passaggio di automobili che hanno fatto la storia dei rally in diverse epoche. Le vetture scenderanno verso Cesana Torinese entrando poi in Francia da Claviere, Colle del Monginevro, sino al riordino di Valence.

Arrivo il 1° febbraio a Montecarlo

Le auto, provenienti dalle diverse città europee, si riordineranno poi tutte per lo start del Rallye Montecarlo Historique che si disputa secondo la formula della regolarità a media, su un tracciato lungo oltre 2500 km, reso ancora più impegnativo dalle condizioni meteo invernali. L’evento si conclude nel Principato di Monaco nelle prime ore di mercoledì 1° febbraio.