Oltre 180 persone tra titolari e dipendenti che lavorano a Sestriere il 17 gennaio, hanno aderito alla giornata vaccinale, specificatamente loro dedicata, promossa dal Comune in collaborazione con l’AslTo3 per la somministrazione del 1° o del 3° vaccino.

Il sindaco Gianni Poncet con lo staff che ha effettuato le vaccinazioni a Sestriere

Sono stati tanti gli operatori commerciali che hanno aderito alla giornata vaccinale, specificatamente loro dedicata, promossa dal Comune di Sestriere in collaborazione con l’ASL To3. Oltre 180 persone tra titolari e dipendenti che lavorano a Sestriere, anche non residenti in Piemonte, si sono presentati, lunedì 17 gennaio, al Poliambulatorio di Sestriere per la somministrazione del 1° o del 3° vaccino, secondo termini e procedure previste dai protocolli sanitari.

Un ottimo impulso alla campagna vaccinale

«La priorità del servizio sanitario in questo momento è vaccinare, per tutelare la salute della popolazione e tornare alla normalità: occasioni come quella di oggi a Sestriere sono un ottimo impulso alla campagna», ha dichiarato Davide Minniti, direttore sanitario AslTo3.

La soddisfazione del sindaco

«È stato senza dubbio un altro passo importante per Sestriere, come stazione turistica internazionale, in tema di vaccinazioni anti Covid – spiega il sindaco di Sestriere Gianni Poncetcon il personale delle varie strutture ricettive che, grazie a quest’iniziativa, ha potuto vaccinarsi nella sede dove lavora. Per molti si è trattato di un bel risparmio in termini di tempo e denaro oltre a mantenere operative le strutture, un fattore fondamentale per l’economia locale. Ringrazio l’AslTo3, il direttore sanitario Minniti, la dott.ssa Zanella e tutto il suo staff come anche quello comunale coordinato da Simona Ballario, oltre alla Croce Verde di Villastellone che ha gestito l’afflusso e il test di triage all’ingresso dell’hub vaccinale. Un messaggio rivolto anche ai turisti: segnale di particolare attenzione da parte della comunità e degli operatori per sciare venire in sicurezza sulle nostre montagne, abbiamo un innevamento in quota davvero eccellente, sempre nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid».