Il 10 aprile è stato l’ultimo giorno di apertura delle piste da sci della Vialattea, una stagione ben riuscita nonostante la ripartenza dopo il Covid e la siccità.

 

L’ultima domenica di apertura di piste e impianti della Vialattea, il 10 aprile, è trascorsa all’insegna dello sport e del divertimento tornati al centro della vita di appassionati ed atleti che, dopo una stagione di stop forzato causa pandemia sono tornati a calzare sci e snowboard.

 

La stagione della ripartenza

Quella appena conclusa è stata la stagione della ripartenza per gli appassionati e l’intera industria dello sci. Una boccata d’ossigeno, di ripresa di abitudini sulla neve.

 

Gianni Poncet, sindaco di Sestriere

Le parole del sindaco

Lo confermano le riflessioni del sindaco di Sestriere, Gianni Poncet: «Nonostante la siccità nevosa, Vialattea è riuscita a garantire sempre piste ben preparate in grado di regalare tante emozioni ai nostri turisti e garantire la stagione intervenendo tempestivamente con l’innevamento programmato. Lo sport è palestra di vita, ci insegna che nei momenti difficili bisogna reagire avendo la forza di cambiare ed operare scelte per guardare con fiducia al futuro. Ecco che, anche in questa chiave di lettura, il passaggio di proprietà di piste e impianti della Vialattea deve essere per tutti noi, a partire dagli operatori del settore turistico, una motivazione a cercare di fare sempre di più per far crescere ancora la nostra splendida stazione turistica internazionale sia in chiave invernale che estiva».

Ultimo giorno per centinaia di allievi delle scuole sci

A Sestriere è stato anche l’ultimo giorno di scuola per centinaia di allievi delle Scuole di Sci ed atleti degli Sci Club un week end di festa iniziato il sabato con la sfilata ed il pranzo dei ragazzi di Sport di Più proseguito la domenica con le premiazioni dello Sci Club Sestriere e dello Junior Team Sestriere. L’appuntamento è per il prossimo dicembre per vivere sulla neve nuovi momenti di sport, emozioni e divertimento.

Un’estate ricca di appuntamenti

In mezzo c’è un’estate da vivere intensamente in quota ai 2035 metri del Colle del Sestriere con tante attività plein air ed un ricchissimo calendario di appuntamenti sportivi, culturali, letterari, motoristici ed enogastronomici che a breve saranno svelati.