Con l’anno nuovo le Pro loco (come molte altre associazioni) sono chiamate agli adempimenti statutari – assemblea dei soci, approvazione dei bilanci, in qualche caso al rinnovo del direttivo – che in genere non presentano particolari problemi. Che sorgono invece quando non si trovano persone disposte a dar continuità all’associazione.

A Prali il direttivo uscente è dimissionario e, mancando nell’immediato un gruppo disposto a subentrare, non sono mancati gli incontri per individuare qualcuno disponibile ed evitare la chiusura e la liquidazione dei beni. Dall’ultima riunione del 17 gennaio sembra filtrare qualche speranza: l’assemblea straordinaria del prossimo 31 gennaio (alle 21 nei locali della Pro Loco) probabilmente sarà decisiva per le sorti dell’associazione.

Anche a Perosa il direttivo è in scadenza. L’assemblea dei soci, durante la quale si svolgeranno le votazioni del direttivo per il biennio 2020-2021, è in programma sabato 15 febbraio alle 15:30 (nella biblioteca comunale). In vista dell’appuntamento sono previste due riunione aperte a chi volesse candidarsi come futuro consigliere, mercoledì 29 gennaio e giovedì 6 febbraio, ambedue alle ore 21 nei locali del comune.

Altre realtà, che non sono chiamate a un ricambio, non per questo possono fare a meno del sostegno dei concittadini. A Porte si è aperta la campagna tesseramento per sensibilizzare la popolazione sul ruolo svolto dalla Pro Loco – che organizza in media un’iniziativa al mese (non poco per un paese che supera appena i mille abitanti) – e invitare i portesi a partecipare attivamente alle varie manifestazioni. Per sottoscrivere la tessera le alternative sono recarsi all’ufficio Pro Loco in Via Nazionale 88, contattare la segreteria al 347.517.64.87 o prender parte alla Cena degli Associati sabato 1 Febbraio alla sala mensa della scuola elementare.

A Pinasca, dopo un anno segnato dal cambio di presidente a inizio luglio, la Pro Loco convoca l’assemblea dei soci domenica 2 febbraio alle 20:30 nel salone polivalente (Via De Amicis). Il presidente Fabio Sanmartino nel fare un bilancio dei suoi primi mesi alla guida dell’associazione si dice soddisfatto delle risposte dei volontari e del direttivo: «un segno evidente che c’è voglia di mettersi in gioco e di fare qualcosa di buono e di bello per la nostra comunità». Se il bilancio economico è sano, Sanmartino evidenzia la necessità del sostegno e dell’interesse dei pinaschesi e chiosa: «Non date per scontato il volontariato, non date per scontata la Pro Loco».