È stata una bella giornata di cultura storica e di cultura locale ieri a Pragelato. Il Premio Letterario nazionale Nel pomeriggio del 10 agosto, infatti sono stati consegnati ai primi tre classificati della prima edizione del premio “Pradzalà, una montagna da vivere”. Un folto pubblico ha partecipato alla iniziativa della premiazione organizzato dalla Fondazione Guiot Bourg in collaborazione con l’Amministrazione Comunale presso la Libreria Estiva di Pragelato.

Il premio speciale per la narrativa infantile del Concorso Letterario è stato vinto dal libro “I quarzi di Selvino” scritto da Aurora Cantini; il primo premio del Premio Letterario Nazionale di Pragelato è stato vinto da Fabio Tittarelli con il libro “A macondo piovono stelle”; al secondo posto si è piazzata Lorenza Garbarino con il libro “Hauswirth della montagna. Storia di un poeta della carta”, mentre il terzo premio è andato a Fiorenza Pistocchi con il libro “Il cuore tenace della lavanda”.

«L’iniziativa del Premio Letterario “Pradzalà, una montagna da vivere” – spiega l’amministrazione comunale di Pragelato – ha l’obiettivo di affinare e valorizzare la cultura locale e la cultura storica a partire dalla montagna. Una eccellenza e una iniziativa che si inseriscono all’interno della Liberia estiva di Pragelato giunta alla sua trentesima edizione».