Anche Giorgio Merlo, sindaco di Pragelato, leva la sua voce in merito alla scelta dell’ultimo minuto con cui il ministro della Salute ha posticipato al 5 marzo l’eventuale riapertura degli impianti sciistici.

Giorgio Merlo, sindaco di Pragelato

«Adesso occorre passare dalle sterili polemiche ad una politica che sostenga concretamente e rapidamente l’intera filiera economica e produttiva del cosiddetto “sistema neve“», dichiara Merlo, che aggiunge: «Fermarsi alla denuncia, alla polemica sulla comunicazione tardiva del Ministro Speranza e alla contrapposizione tra i vari livelli istituzionali, sono esercizi verbali che adesso hanno scarso significato politico con zero ricadute positive per il settore interessato».

A questo punto l’obiettivo del Governo deve riguardare i “ristori”. «Basta con gli inutili ordini del giorno in Parlamento, con le conferenze stampa e le promesse di risarcimenti futuri. Il sostegno ai lavoratori, agli operatori, alle piccole e medie aziende che rischiano semplicemente di fallire, sono impegni concreti ed urgenti e, al contempo, non si può più assistere al balletto sulla entità delle cifre stanziate e sulla tempistica indefinita per l’erogazione delle risorse. Il Governo agisca subito, e con efficacia, su questo fronte. Fornendo risposte precise alle categorie interessate, sulla tempistica dei fondi da erogare e sulle risorse stanziate. Il resto appartiene solo alla polemica propagandistica sterile ed inconcludente».