Una grande partecipazione popolare ha accompagnato Dove va Pragelato“, convegno organizzato dalla maggioranza consiliare e tenuto lo scorso 26 settembre presso l’oratorio di Pragelato. Nel suo intervento il Sindaco Giorgio Merlo ha presentato – con l’aiuto del vice sindaco Mauro Maurino, dell’assessore Claudio Salvai e dei consiglieri Alice Bert, Valter Blanc, Paola Borra e Rossano Caselli – vari progetti attorno ai quali si articola il futuro del paese. «Sul tema di alcune grandi opere (il campo sportivo e il centro polivalente) – ha spiegato Merlo – abbiamo avuto in mattinata (ndr il 26 settembre), con il vice Sindaco Maurino e l’assessore Salvai, un proficuo incontro con la Presidenza della Regione Piemonte con la presentazione dei progetti preliminari».

Nella serata parlando coi pragelatesi è emerso «che va recuperata e riscoperta, attraverso opere pubbliche e iniziative mirate, la vocazione turistica, sportiva e ricettiva di Pragelato. Con particolare attenzione anche al recupero, nel pieno rispetto delle leggi e della antica vocazione storica, delle borgate». Sono stati anche illustrati gli interventi che saranno realizzati nei prossimi mesi in due borgate.

«Certo, la vera sfida – ha continuato il primo cittadino – resta quella di saper unire la gestione dell’ordinaria amministrazione e di tutto ciò che la caratterizza e la accompagna con i grandi investimenti pubblici. Con l’obiettivo centrale di far uscire definitivamente Pragelato dall’isolamento e dalla marginalità in cui era precipitato il paese». A tal riguardo «resta fondamentale il coinvolgimento attivo e fecondo di tutto l’associazionismo che resta la vera ricchezza della comunità. Anche in vista del primo grande appuntamento della Coppa Europa e della Coppa Italia di sci di fondo del prossimo 18/19 gennaio. Un appuntamento importante che può segnare l’inversione di rotta per il futuro di Pragelato».