Il personale dei Parchi Alpi Cozie ha recuperato il 29 aprile a Pragelato un lupo debole e ferito dopo averlo anestetizzato per poi portarlo all’Università di veterinaria per le cure.

A seguito della segnalazione di alcuni cittadini di Pragelato oggi – venerdì 29 aprile – è stato recuperato un lupo ferito. A riferirlo il sito internet dell’Ente Parchi Alpi Cozie, sempre attento a questi animali protetti, che non sempre però godono di buona stampa.

 

Guardia-parco in azione

Ad occuparsi delle operazioni dil recupero il personale dei Parchi Alpi Cozie, in collaborazione con

  • il CANC – Centro Animali Non Convenzionali della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Torino a Grugliasco
  • l’Azienda Faunistica Venatoria dell’Albergian
  • la locale stazione dei Carabinieri Forestali
  • il veterinario Mauro Bruno

L’animale, debilitato da una ferita non recente, era accucciato sotto un cespuglio vicino alla strada verso Pradamont, a Pragelato.

 

Le operazioni di soccorso

Dopo il controllo visivo delle condizioni del lupo, i veterinari hanno provveduto alla stima del peso dell’animale per il dosaggio dell’anestetico. La squadra ha circondato l’animale, e mentre il personale del CANC lo teneva fermo con attrezzatura apposita, il veterinario provvedeva ad effettuare l’anestesia.

 

A Torino per essere curato

Addormentato è stato poi trasferito, con una cassa di trasporto, all’Università a Torino per le necessarie cure. La speranza è che, dopo le cure, possa riguadagnare la propria libertà.