Per via del Covid a Pomaretto i bambini che inizieranno nel prossimo autunno la I elementare non hanno potuto visitare internamente la scuola.
Tuttavia le insegnanti hanno proposto ai bambini delle attuali classi I e V di svolgere un’attività all’aperto per passare il testimone con un messaggio di benvenuto ai tredici bambini che si apprestano ad intraprendere il loro percorso alla scuola primaria. Un messaggio incentrato sulla crescita di una pianta, una lavanda, che li accompagnerà nei cinque anni: ogni bambino delle classi I e V ha consegnato al bimbo della materna una pianta di lavanda con un disegno e un messaggio di benvenuto: “La scuola aiuta il mondo a diventare un grande giardino colorato, pieno di fiori e piante in armonia tra loro“.
Le piantine di lavanda sono state messe a dimora nell’aiuola del cortile della scuola.
«L’amministrazione comunale ringrazia le insegnanti per l’iniziativa che si colloca ed è in perfetta sintonia con gli obiettivi che ci siamo prefissi in questi anni: festa degli alberi e cura degli spazi pubblici e privati», ha sottolineato il sindaco Danilo Breusa. Che ha aggiunto: «Non potendo, per la pandemia, organizzare nemmeno quest’anno l’annuale festa degli alberi, l’iniziativa proposta dal corpo docente è un forte segnale di continuità e di condivisione delle attività svolte dall’amministrazione e piena di significato. Appena possibile faremo la consueta festa degli alberi con i nati nel 2019- 2020- 2021».