Skip to Main Content

Cultura  

Pomaretto. Una Giornata di studi nel ricordo di Franco Calvetti

Pomaretto. Una Giornata di studi nel ricordo di Franco Calvetti

In occasione della morte di Franco Calvetti, Dario Seglie lo ricordava su Vita: «Sostenitore dell’insegnamento precoce delle lingue straniere […] segretario generale del Centro Internazionale Educazione Bilingue e Plurilingue […] la sua competenza e passione per la lingua francese l’avevano portato ad ideare “La semaine du Français” per tutte le scuole delle Valli Chisone e Germanasca».

Proprio al dirigente scolastico e linguista scomparso a fine 2017, è dedicata la giornata di studi “Il francese come L2 e come lingua minoritaria nella scuola italiana e nelle scuole delle Valli Valdesi”, che sarà ospitata dalla “Scuola Latina” di Pomaretto sabato 6 aprile.

Il professor Franco Calvetti, linguista e direttore scolastico a cui è dedicata la giornata di studi

Motori dell’iniziativa sono il Centre d’Information sur l’Education Bilingue et Plurilingue e l’Associazione “Amici della Scuola Latina”  (innumerevoli sono i patrocini dall’Ambasciata di Francia, all’Alliance Française, alla Società di Studi Valdesi, al Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino e dell’Istituto Comprensivo “Gouthier” di Perosa Argentina).

La Scuola Latina di Pomaretto

Tre le sezioni di studio, a ingresso libero, nella Sala Incontri della Scuola Latina: alle 9:30 “Ricordo e riflessione sull’azione di Calvetti” vedrà interventi di Federico Perotto, Teresa Ruggiero Boella, Claudio Tron (a presiedere il docente universitario Tullio Telmon) seguito da “La francofonia nelle Valli Valdesi” a cui contribuiranno Matteo Rivoira e Daniele Jalla, Piercarlo Pazè e Fabrice Placet. Nel pomeriggio, dopo il buffet, Teresa Ruggiero Boella, Ileana Guzman, Gabriella Vernetto, Cristina Chioni, Giuliana Meynier, Aline Pons, Nicolò Alessi rifletteranno su “Il francese nella scuola italiana”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *