Il 22 maggio il Gruppo Costruire Cantando racconterà una storia partigiana salendo insieme a Pro Loco, CAI e Anpi al Gran Dubbione (Pinasca) lungo il “Sentiero dei sette ponti”.

 

Squadra che vince non si cambia. Lo pensano anche

  • Pro Loco Pinasca
  • CAI Pinasca
  • ANPI di Inverso e Pinasca
  • il Gruppo Costruire Cantando

che anche quest’anno hanno organizzato “Sette ponti resistenti”. Una manifestazione “partigiana” nata – in piena emergenza Covid – nel 2020 per far conoscere, insieme, la storia e la bellezza del vallone di Gran Dubbione.

 

Il 22 maggio dal Ponte Annibale a Gran Dubbione

Invariata la formula che prevede alle 8 del 22 maggio il ritrovo al Ponte Annibale (Dubbione) per poi salire a piedi a Gran Dubbione. Lungo il percorso, a partire da Tagliaretto, Costruire Cantando racconterà a puntate una storia partigiana, che si concluderà sullo spiazzo di fianco al cimitero di Serremoretto (a Gran Dubbione) con un vero e proprio spettacolo fatto di canti e letture.

 

La storia di Rocco

Sul format collaudato, ci saranno però alcune piccole novità. La prima riguarda la data, che non sarà più in autunno (come nel 2020 e 2021) ma domenica 22 maggio. A cambiare sarà anche la storia raccontata: quest’anno Costruire Cantando si focalizzerà sulla figura di Rocco Galliano, partigiano catturato a causa di una spiata il giorno di Natale del 1944 e fucilato per rappresaglia a Rivoli il 25 febbraio 1945.

 

Prenotazioni gradite, ma non obbligatorie

L’altra novità – forse la più gradita – è però data dalla fine delle restrizioni Covid. per la passeggiata con spettacolo non sarà più obbligatoria ma solo caldamente consigliata la prenotazione ai numeri 392.16.50.923 – in orario serale – e 346.21.19.163 (disponibili anche per chiedere informazioni). Resta in ogni caso necessario prenotare per partecipare al pranzo convenzionato a 20 euro presso il ristorante “La Beppa”.

 

Il patrocinio della Città Metropolitana

Da segnalare il patrocinio all’iniziativa concesso, oltre che dal Comune di Pinasca, anche dalla Città Metropolitana di Torino.