Il 10 maggio 1944 dodici ragazzi della Resistenza, catturati al colle della Roussa, furono fucilati sotto il ponte di Castelnuovo. Dal 2006 le insegnanti della scuola primaria “Hurbinek” di Pinasca hanno deciso di adottarne il ricordo e di preparare ogni 10 maggio un momento di memoria per i dodici partigiani.

Anche quest’anno non ha fatto eccezione: nella mattinata dopo i saluti del sindaco, del presidente dell’Anpi locale (che ha collaborato alla manifestazione) e del consigliere regionale Elvio Rostagno, le classi III, IV e V hanno presentato canzoni e scene dedicate all’eccidio di Castelnuovo. Dopo i bambini è stato il partigiano Giulio Giordano ha prendere la parola raccontando la sua esperienza e rispondendo alle domande degli alunni. Prima della conclusione, Giuseppe Maretto dell’Associazione Marinai (presente con diversi suoi effettivi) ha letto due poesie di Nino Costa, ispirate alle tragedie della guerra.

Nel primo pomeriggio, le classi sono salite in corteo al cippo in ricordo dei partigiani uccisi a Castelnuovo, ove hanno deposto dei fiori artigianali realizzati durante l’orario scolastico e cantato l’inno nazionale e “Bella ciao“.