Nadia Brunetto, sindaco di Perosa, ha scritto alla Città Metropolitana di Torino per chiedere di abbattere il fatiscente Convitto Gutermann; al suo posto il comune pensa ad un’area verde.

Jacopo Suppo, vicesindaco metropolitano, alla rievocazione di Poggio Oddone

«Abbiamo chiesto alla Città Metropolitana di Torino di abbattere l’edificio noto come Convitto Gutermann» racconta la sindaca di Perosa, Nadia Brunetto. Dopo averglielo anticipato in occasione della rievocazione storica di Poggio Oddone, Brunetto ha inviato una richiesta formale a Jacopo Suppo, vicesindaco dell’ente proprietario dell’edificio che versa in stato fatiscente e che la Città Metropolitana ha tentato invano di alienare.

 

La pulizia annuale non basta

«Ad oggi la messa in sicurezza dell’edificio, prevista da parte della proprietà, non è avvenuta e la pulizia annuale non è sufficiente a tutelare l’igiene e la sicurezza di chi abita nei pressi», aggiunge la prima cittadina.

 

Perosa non si accollerà il Convitto

Che non intende certo venire in soccorso dell’ex provincia: «Perosa non ha necessità di accollarsi altri edifici da mantenere, considerando i costi di gestione calore e illuminazione, nonché di manutenzione ordinaria e messa in sicurezza necessari oggi per gli edifici pubblici. Possiede già edifici pubblici che sono stati dimensionati a quando la popolazione arrivava a quasi 5000 abitanti, ora si attesta sui 3200 e non ha previsioni di crescita».

 

Un’area verde con percorsi ginnici

In attesa della risposta di Suppo, il comune di Perosa ha già in mente che fare in caso di abbattimento dell’edificio: «l’area libera pensiamo di destinarla a verde pubblico con percorsi ginnici adatti a tutte le età».

 

PR204-lettera a Suppo per convitto