Elisa Palmero, atleta originaria di Perosa, è arrivata 13ª nella corsa campestre dei Campionati Mondiali Militari disputati a Beja (Portogallo) il 12 ottobre.

 

Elisa Palmero alla partenza della gara

 

Il team femminile dell’Italia nei Mondiali militari di corsa campestre a Beja, in Portogallo, si è piazzato al quarto posto, dopo la gara sugli otto chilometri del 12 ottobre. Il risultato a squadre è stato calcolato in base alla somma dei punteggi dei primi quattro atleti per ogni nazionale.

 

Elisa Palmero, la prima italiana

A livello individuale il miglior piazzamento è stata la tredicesima posizione di Elisa Palmero. Sul percorso di circa otto chilometri, la piemontese dell’Esercito ha impiegato 29:36 seguita dalle compagne di club

  • Elisa Bortoli, 20ª in 30:06,
  • Federica Zanne, 22ª in 30:17
  • Maria Chiara Cascavilla (Aeronautica) 26ª in 30:41
  • Sveva Fascetti (Fiamme Gialle) 32ª in 31:19

L’altra finanziera Martina Tozzi è stata frenata da una lieve distorsione alla caviglia e poi da una chiodata ricevuta in gara, che l’hanno costretta al ritiro.

 

Italia quarta a squadre

La classifica della gara a squadre:

  1. Bahrain con 12 punti
  2. Kenia (24)
  3. Polonia (60)
  4. Italia (81)
  5. Francia (104)
  6. Marocco (105)

 

La classifica individuale

La gara individuale ha visto una tripletta del Bahrain

  1. Winfred Mutile Yavi in 27:23 (già quarta nei 3000 siepi quest’anno ai Mondiali di Eugene)
  2. Bontu Rebitu (27:41)
  3. Violah Jepchumba (27:43)
  4. Purity Komen (keniana) in 27:46
  5. Valentine Jepkoech (Kenia) in 28:04

 

Bahrain primo anche nella gara maschile

Nella gara maschile il keniano Edmond Kipngetich ha primeggiato, ma a livello di squadre è stato sempre il Bahrain ad aggiudicarsi la classifica davanti al Kenya e all’Algeria.