In un paese piccolo come Pomaretto la gente magari mormora, ma se c’è da dare una mano lo fa. Anche nel caso dell’emergenza coronavirus.

Il sindaco di Pomaretto Danilo Breusa

Il comune guidato dal sindaco Danilo Breusa, di suo ha donato 500 euro alla Croce Verde di Perosa e 500 all’Asl To3, ma anche le associazioni hanno fatto il loro. A favore della Croce Verde – che soffre di carenza di dispositivi di protezione individuale – sono intervenuti con 500 euro il Gruppo Alpini, la Pro Loco, il CAI Val Germanasca e l’associazione Amici della Scuola Latina, mentre l’Associazione Sviluppo Pomaretto e “Noi e il mondo” ne hanno versati 250.

Alcuni mezzi della Croce Verde di Perosa Argentina

Il Gruppo Sportivo GSP ’80 ha versato 250 euro all’Asl To3, stessa scelta fatta dall’Avis (1000 euro) e dagli Amici della Scuola Latina (500) in modo da sostenere gli operatori sanitari in prima linea durante l’emergenza. Ancora l’Avis ha deciso di sostenere, sempre con mille euro, la Regione Piemonte Protezione Civile.

Il pomarino magiaro Ivano Ribet

Se molti privati cittadini hanno lasciato, chi più chi meno, la loro offerta presso la Farmacia comunale, il pomarino trapiantato a Budapest, Ivano Ribet, ha fatto arrivare mille euro alla Protezione Civile di Valle per l’acquisto di mascherine di sicurezza.