Per gli appassionati dell’automobilismo dal 9 all’11 luglio torna l’appuntamento con la Cesana-Sestriere, corsa in salita che in sessant’anni ha scritto pagine memorabili della storia dell’automobilismo sportivo, per merito di piloti come Lodovico Scarfiotti, Arturo Merzario, Mauro Nesti, Stefano Di Fulvio e Uberto Bonucci. Proprio alla memoria di quest’ultimo, che a Sestriere trionfò tre volte e che un male incurabile si è portato via nel settembre del 2020, è stata intitolata la trentanovesima edizione della corsa valida per i campionati italiano ed europeo.

LA CITTÀ METROPOLITANA AL LAVORO PER GARANTIRE LA SICUREZZA DEI PILOTI E DEGLI UTENTI DELLA PROVINCIALE 23

Quest’anno la Città Metropolitana di Torino ha intrapreso e sta concludendo lavori sulla Strada Provinciale 23 del Sestriere nel tratto che va da Cesana al Colle, che consentiranno la disputa della gara nel rispetto delle misure di sicurezza previste dalla FIA, la Federazione internazionale automobilistica. Come spiega il Consigliere metropolitano delegato ai lavori pubblici, Fabio Bianco, “con una spesa complessiva di 500mila euro, tre diversi appalti tra loro complementari stanno rendendo più agevole e sicuro il transito delle vetture da corsa, che toccano punte di velocità a prima vista impensabili su una strada di montagna. Ma soprattutto i lavori andranno a vantaggio dell’utenza locale e turistica di una delle dorsali viarie maggiormente trafficate in alta Valle di Susa”. Il primo progetto prevede la realizzazione di 17.500 metri quadrati di bitumature nel tratto compreso tra l’uscita dal centro abitato di Sestriere e la frazione di Champlas du Col, per un importo complessivo di 180mila euro. Il secondo progetto prevede la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria della sede stradale: rappezzi, scarifiche, risagomature del piano viabile e piccole manutenzioni nel tratto compreso tra Champlas du Col e il Comune di Cesana, per un importo complessivo di 170mila euro. Il terzo progetto prevede la realizzazione di circa 300 metri di nuovi cordoli portabarriera, la successiva posa di barriere H2 bordo ponte. È inoltre in corso la posa di 1.300 metri di barriera H1 bordo laterale. La spesa complessiva relativa al terzo progetto ammonta a 150mila euro e comprende anche una serie di piccoli interventi di manutenzione delle banchine nel tratto tra Sestriere e Cesana Torinese.

Si tratta di lavori necessari e sufficienti a garantire la prosecuzione di una tradizione agonistica che è un fiore all’occhiello del territorio. L’Automobile Club Torino vuole assolutamente evitare che una nuova sospensione della manifestazione, dopo quella determinata nel 2020 dall’emergenza pandemica, ne possa causare la cancellazione dal calendario europeo delle corse in salita. Il territorio che ha offerto al mondo un’immagine più che positiva con il passaggio del Giro d’Italia nell’ottobre 2020 ha voluto prepararsi al meglio per il grande evento automobilistico, ma anche per la Gran Fondo Sestriere Colle delle Finestre ciclistica di domenica 18 luglio, che, insieme all’Assietta Legend di mountain bike di domenica 4, figura tra i più importanti richiami della stagione estiva 2021. 


Sulla Strada Provinciale 23 anche nel tratto della Val Chisone tra la frazione Duc e Sestriere, la Città Metropolitana ha programmato alcuni interventi importanti, grazie a risorse messe a disposizione del Ministero dei lavori pubblici. La Provinciale 23 necessita di notevoli investimenti per risolvere alcune criticità come i dissesti a Champlas du Col e il bivio di Borgata Sestriere. L’avvio della progettazione relativa ad imponenti lavori che dovranno trovare linee di finanziamento regionali o nazionali va di pari passo con la programmazione degli interventi che nel breve periodo potranno mettere in sicurezza la strada. La Direzione Viabilità 2 ha quantificato in 10 milioni le risorse da richiedere alla Regione per affrontare i movimenti franosi e mettere definitivamente in sicurezza la 23 da Fenestrelle a Cesana. La Città Metropolitana ha già reperito i 2 milioni di euro necessari per i lavori sulla frana di Champlas du Col, la cui progettazione definitiva si concluderà entro l’estate, per consentire l’aggiudicazione dell’appalto entro la fine dell’anno. Sono in fase di progettazione anche gli interventi per mettere in sicurezza il bivio di Borgata, con una spesa prevista e già finanziata di 1,4 milioni.

LA CESANA-SESTRIERE, UNA STORIA DI PASSIONE E DI SPORT

La Cesana-Sestriere venne organizzata per la prima volta nell’agosto 1961 dal Presidente e dal Direttore dell’Automobile Club Torino dell’epoca, Emanuele Nasi e Marcello Farina, per celebrare il centenario dell’Unità d’Italia con un evento sportivo di rilevanza internazionale, proprio mentre Torino ospitava l’Expo Italia ‘61. Disputata fino al 1973 e sospesa in seguito alla prima crisi petrolifera, la Cesana-Sestriere è tornata nel 1981, per poi essere nuovamente sospesa dal 1992 al 2006. Dal 2007, anche e soprattutto grazie ai lavori di messa in sicurezza del tracciato curati dalla Provincia di Torino prima e dalla Città Metropolitana a partire dal 2015, la corsa è tornata ad essere un evento che richiama a Cesana e a Sestriere grandi folle di appassionati e di turisti. Il Covid-19 ha costretto gli organizzatori ad annullare l’edizione 2020, ma per quest’anno, nel 160° anniversario dell’Unità d’Italia (un tema che ritorna più volte nella storia della corsa) l’Automobile Club Torino, il suo Presidente Piergiorgio Re e il Consigliere delegato alle attività sportive Giancarlo Quaranta, hanno rilanciato la sfida, coinvolgendo gli enti pubblici e gli sponsor che da sempre sostengono la Cesana-Sestriere.

Il percorso è sempre quello tradizionale di 10 km e 400 metri, che dai 1.300 metri di altitudine di Cesana porta ai 2.035 di Sestriere, su cui si sfideranno oltre 120 piloti, tra i quali nomi illustri dell’automobilismo sportivo italiano; primo fra tutti Stefano Di Fulvio, che detiene il record della gara: 4’30”06 grazie al motore BMW 2500 cc. della sua Osella PA 9/90. Ma la Cesana-Sestriere è anche e soprattutto storia dell’automobilismo, con le parate Experience di sabato 10 luglio alle 11 e di domenica 11 alle 9:30. Le iscrizioni si chiudono martedì 6 luglio alle 13. Lunedì 5 luglio alle 13 è invece il termine ultimo fissato per le iscrizioni alla gara ufficiale di velocità per auto storiche, valida per il Campionato europeo e italiano della montagna, a cui possono partecipare fino a 30 vetture moderne. Le verifiche sportive sono in programma venerdì 9 luglio dalle 14,30 alle 19 e sabato 10 dalle 8 alle 10. Le prove ufficiali partiranno alle 13 di sabato 10, dopo la conclusione della prima parata Experience. La gara scatterà invece alle 11 di domenica 11 e la premiazione inizierà alle 14 in piazza Giovanni Agnelli a Sestriere.

Per vedere il reportage televisivo sulla preparazione della Strada Provinciale 23 del Sestriere: https://www.youtube.com/watch?v=H47h9zkopUo