Si è concluso in maniera rocambolesca il campionato indoor dell’Skf Hockey Valchisone sul campo di Bra lo scorso 23 febbraio. Il risultato al termine dell’incontro tra i valligiani e l’HC Bra conferma la squadra padrone di casa campione tricolore. Una partita spettacolare si è chiusa anzitempo col punteggio di 6 a 3 (doppietta di Michele Ughetto e rete di Sandy Grosso per i villaresi) dopo la decisione degli arbitri di sospendere l’incontro al quinto minuto della quarta frazione, quando Omar Bianciotto, allenatore del Valchisone, ha colpito al volto uno dei due direttori di gara dopo essere stato espulso. La decisione della sospensione della partita ha destato stupore tra le due squadre in campo, che non hanno potuto fare altro che accettare il verdetto. Il Bra è ancora campione d’Italia, e lo sarebbe probabilmente stato anche se la partita fosse stata portata a termine.

I vice-campioni d’Italia indoor dell’Skf Hp Valchisone

Nonostante il finale convulso, la stagione dei villaresi resta da incorniciare dopo un campionato che li ha visti conquistare una finale per il titolo da neopromossi, con una bassissima età media e un sestetto titolare under 22. Si tratta di un’altra tappa fondamentale in un percorso di crescita avviato e portato avanti da Paolo Dell’Anno dal lontano 2006 e proseguito nell’ultimo anno con gli avvicendamenti in panchina di Dave Green su prato e dello stesso Omar Bianciotto al coperto.

L’Under 14 maschile dell’Skf Hp Valchisone

Sempre il 23 marzo anche l‘Under 14 maschile avrebbe dovuto giocarsi il titolo italiano, ma la finale in programma in provincia di Padova è stata annullata per l’allerta Coronavirus.