Nella mattina del 13 aprile a Borgo Soullier (zona di Pinasca al confine con Villar Perosa) l’amministrazione comunale ha intitolato una piazzetta-parcheggio a fianco di Via Nazionale. Titolare della piazza è ora Italia Donati, maestra toscana che a metà ottocento fu spinta dalle maldicenze sulla sua onorabilità a suicidarsi e a chiedere come ultime volontà di essere sottoposta a esame autoptico per appurare la sua illibatezza. Questa vittima di violenza psicologica, nelle intenzioni di sindaco e giunta, viene portata a simbolo di quella violenza psicologica oggi sempre più diffusa tramite i social network.

Presenti alla cerimonia, oltre agli amministratori pinaschesi e ai due parroci, anche la sindaca di Inverso Pinasca, Cristina Orsello, Laura Zoggia (sindaca di Porte e presidente dell’Unione dei Comuni) e l’assessore regionale alle pari opportunità, Monica Cerutti.