L’ultima prova di questo adrenalinico trofeo si è svolta nei giorni 13 e 14 febbraio sul veloce circuito di Pragelato in configurazione reverse e ancora a porte chiuse al pubblico, ben settantasei gli iscritti tra i quali sono stati consegnati i titoli di Campione Italiano Velocità su Ghiaccio 2021 nelle rispettive categorie.

Ivan Carmellino si è riconfermato campione, giunto a Pragelato in terza posizione nella classifica provvisoria in gara ha dovuto lottare principalmente contro Corrado Pinzano (Skodia Fabia R5, secondo) in quando il leader Lukas Bicciato (Lancia Delta Proto) ha capottato durante le prove libere del sabato sera danneggiando l’auto in modo tale da non potere essere presente al via domenica. Carmellino ha gareggiato in due categorie vincendole entrambe, con la Mitsubishi Lancer Evo nella Classe 8 e con la Skoda Fabia R5 nella Classe 3, non sazio il valsesiano si è pure aggiudicato il Master King a conclusione di un campionato emozionante e ricco di colpi di scena.

Nella categoria due ruote motrici il titolo è stato conquistato da Luca Fiorenti (Renault Clio), ottimo secondo il giovanissimo pilota della Val Pellice Jean Claude Vallino su Opel Astra (che ha vinto la gara), terzo Alessandro Cadei (Citroen DS3). Da segnalare la sorpresa nonché gradita presenza dei forti rallisti boliviani Marco e Bruno Bulacia (Skodia Fabia R5) e del francese Samuel Chenier che si è presentato in gara con la mitica “molleggiata” Citroen 2CV. Titolo italiano anche per Christian Tiramani nella categoria Kart Cross e per Gianluca Borghi nella Legend Cars.

Nonostante le grandi difficoltà organizzative causate dalle restrizioni sanitarie, la BMG Motor Events è riuscita a programmare al meglio e portare a termine un calendario che si è svolto su quattro prove in due località diverse. Riscontro molto positivo si è avuto non solo dagli sponsor ma anche dal numero elevato di piloti iscritti per ogni prova, con record assoluto per la prima di Livigno, pertanto già si pensa concretamente alla prossima edizione.

JC Vallino vice campione italiano “due ruote motrici”

Valter Ribet