Un bilancio positivo quello dell’Associazione Culturale Poggio Oddone riassunto dal presidente Fabrizio Bertalotto nell’assemblea dei soci del 22 febbraio scorso. Mai così tante come nel 2019 le iniziative: dalle collaborazioni culturali con l’Associazione Scienza senza Confini (e non solo) alle serate col CAI di Pinasca, dalle camminate organizzate da Massimo Bosco e Alex Pegoraro agli incontri sull’industria tessile di Perosa insieme all’Associazione Ecomuseo e altre ancora.

Fiori all’occhiello “Erbe in Fiera” e la “Rievocazione storica Poggio Oddone Terra di confine”, giunta alla XX edizione. Sostanzialmente sani i conti: i 1817,06 euro di disavanzo 2019 sono stati assorbiti dal precedente avanzo di gestione e, in prospettiva futura, addolciti dalla notizia di un importante contributo regionale (circa 3000 euro) arrivata dopo la chiusura del bilancio.

Sulla destra il presidente dell’Associazione Culturale Poggio Oddone, Fabrizio Bertalotto

Per il futuro l’entusiasmo è invariato, anche se le incertezze determinate dall’emergenza Coronavirus hanno messo a rischio cancellazione uno dei prime eventi in cantiere, la 20a edizione di “Erbe in fiera” prevista il 14 e 15 marzo. «La mia idea, con cui anche la sindaca Nadia Brunetto è d’accordo – spiega Bertalotto -, è solo di posticiparla più avanti e non di annullare l’edizione».