Ancora una volta la “Collegno-Sestriere”, gara ciclistica della Federazione Ciclistica Italiana riservata alla categoria Juniores (età 17-18 anni), ha avuto un dominatore assoluto capace di presentarsi solitario al traguardo del Colle. Ludovico Cascioli, ciclista toscano classe 2003 tesserato per la U.C. Casano, ha costruito la sua vittoria andando in fuga al primo GPM della montagna insieme a Manuel Oioli (U.C. Bustese Olona). I due hanno scalato insieme le montagne olimpiche sino a quando, a 4 km dal traguardo, Cascioli ha fatto la differenza riuscendo a staccare il rivale e tagliando, domenica 22 agosto, il traguardo del Sestriere a braccia alzate.

Ludovico Crescioli sul traguardo davanti alle piste olimpiche del Sestriere

«Abbiamo fatto una grandissima fuga insieme a Manuel Oioli, poi sono riuscito a venire via da solo, ho continuato e sono riuscito ad impormi. Ci tenevo a vincere qui a Sestriere, una località da sempre famosa per il Giro d’Italia e il Tour de France» – ha commentato Cascioli a fine corsa.

Il sindaco di Sestriere insieme a Balmamion e Zilioli

La cerimonia di premiazione della Collegno-Sestriere si è tenuta davanti al monumento intitolato a Fausto Coppi realizzato dall’artista internazionale Maurizio Perron (inaugurato lo scorso anno poco prima dell’arrivo della penultima tappa del Giro d’Italia). Cascioli ha vinto con il tempo di 3h12’22’’ staccando di 1’33’’ Manuel Oioli e di 2’48’’ Alessio Bonora (GS Massi Supermercato). Presenti alle premiazioni anche due grandi campioni piemontesi del ciclismo eroico di un tempo: Franco Balmamion e il suo storico rivale Italo Zilioli salutati dal sindaco di Sestriere Gianni Poncet.

Il podio della Collegno Sestriere 2021

«Il ciclismo fa parte delle nostre radici sportive – ha detto il sindaco Poncet – e ospitare una gara di giovani talenti juniores è sempre un piacere come anche avere due grandi campioni del passato come Balmamion e Zilioli. Complimenti per l’ottima organizzazione a tutto lo staff dall’ASD Borgonuovo Collegno con il quale striamo collaborando da diversi anni nel sostenere il settore giovanile».