Nella giornata del 30 agosto, i delegati al Sinodo delle chiese metodiste e valdesi hanno eletto Alessandra Trotta come nuova “moderatora” della Tavola valdese, l’organo che le rappresenta ufficialmente  nei rapporti con lo Stato e con le organizzazioni ecumeniche.

La nuova moderatora Alessandra Trotta (foto NEV)

Si tratta della prima volta per una metodista, che oltretutto non è pastora. Alessandra Trotta (classe 1968), avvocato civilista fino al 2001, è infatti stata consacrata al ministero diaconale nel 2003. Nel suo cursus honorum la direzione del Centro Diaconale La Noce (2002-2010), la presidenza dell’OPCEMI (Opera per le chiese evangeliche metodiste in Italia) dal 2009 al 2016, un’esperienza al servizio delle chiese metodiste e valdesi del XIII Circuito (Campania) e dallo scorso anno membro della Tavola Valdese (con impegni negli affari legali e nella tutela dei minori).