Vengono da Costa d’Avorio, Nigeria, Gambia, Burkina Faso, Togo, Benin, Senegal e Mali i migranti dei paesi dell’Unione Montana del Pinerolese che hanno versato quasi duemila euro a favore dell’intera popolazione dell’Unione. A raccontarlo sul suo profilo Facebook, il presidente dell’Unione (e sindaco di Luserna San Giovanni), Duilio Canale: “Un ragazzo di colore , Casimiro che attualmente lavora presso una nostra azienda del territorio si è fatto portavoce e ha promosso tra tutti i rifugiati extracomunitari del territorio di una raccolta fondi a favore dell’intera popolazione. Tale gesto ha permesso di raccogliere la somma di 1930 euro, e tale somma è stata interamente versata nelle casse dell’Unione Montana per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale“. Ad aggiungere valore a questo gesto, Canale ricorda come questi soldi sono “frutto di piccoli risparmi, magari ottenuti raccogliendo frutta nelle nostre campagne”.


Il presidente dell’Unione ha poi concluso il suo intervento su Facebook con una riflessione: “Sono, permettetemi, semplicemente orgoglioso di appartenere ad un territorio maturo coeso e responsabile, convinto di essere all’interno di un sistema di unicità positiva specialmente se auspichiamo un futuro migliore per noi ma soprattutto per le nuove generazioni”.