Il “Modello Pinerolo del Consorzio CPE”, esempio di sviluppo economico, sociale e territoriale attraverso il fare rete, è stato l’oggetto di un incontro il 9 ottobre a Torino al Campus ONU del Centro Internazionale di Formazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro. Nell’occasione si è insediato ufficialmente il Comitato d’Onore del Consorzio CPE composto da Flavio Boraso, Direttore Generale ASL TO3, Mario Damilano, Presidente di Pontevecchio Acque Minerali, il vescovo di Pinerolo Derio Olivero, Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino e Francesco Carcioffo, Presidente del Consorzio Pinerolo Energia.

Nel corso degli ultimi tre anni, il Consorzio ha dato vita a numerose attività per il rilancio del territorio pinerolese, come motore di crescita. Tra le sue iniziative Ripartiamo Insieme, promossa insieme alle Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL, UIL per affrontare i problemi nati con l’emergenza sanitaria COVID 19 e il progetto della Comunità energetica del Pinerolese, la prima Comunità energetica Italiana di nuova generazione, che ha portato alla costituzione nel 2019 della prima Oil Free Zone d’Italia, denominata “Territorio Sostenibile”. Sul fronte dell’Occupazione sul territorio, vi è stata la costituzione di un tavolo di lavoro e mutuo soccorso fra aziende per dare soluzione rapida a casi di esubero di risorse umane.