A Capodanno molti si divertono con petardi e altri passatempi esplosivi. A divertirsi un po’ meno sono di solito gli animali domestici (e non solo loro) di fronte ai botti.

Quest’anno, però, non sarà possibile dar fuoco alle polveri: il clima secco a rischio incendio ha infatti spinto la Regione Piemonte su tutto il suo territorio a dichiarare lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi. Di conseguenza vari sindaci hanno provveduto a vietare non solo i fuochi d’artificio, ma anche tutte le attività da cui potrebbero prodursi faville e braci (dunque pure le silenziose “lanterne cinesi”).