La Fiera del Mais e dei Cavalli 2022 è stata aperta il 14 ottobre dal sindaco vigonese Fabio Cerato.Presenti all’inaugurazione per la Regione l’assessore Tronzano e i consiglieri Canalis e Nicco.

L’introduzione del sindaco

Fabio Cerato, sindaco di Vigone, ha aperto la ventitreesima edizione della Fiera del mais e dei cavalli e l’undicesima edizione di Panchine d’artista, dal 14 al 16 ottobre, portando i saluti

  • degli onorevoli Fabrizio Comba e Daniela Ruffino
  • e del senatore Lucio Malan

impegnati a Roma: «Questo appuntamento si conferma anno dopo anno un punto di riferimento per la valorizzazione del nostro territorio e delle nostre aziende dove le due principali attività che caratterizzano il nostro tessuto economico, che sono appunto il mais e i cavalli, continuano a crescere negli investimenti. Basti pensare che a Vigone vengono essiccati 1,5 mila quintali di mais proveniente dalla nostra pianura pinerolese e saluzzese mentre sono presenti 1.500 cavalli fra maneggi e allevamenti».

Fabio Cerato, sindaco di Vigone

Vigone e il mais

La coltura del mais rappresenta sempre un fiore all’occhiello per Vigone, una eccellenza in questa terra ricca di acqua e allo stesso modo gli allevamenti sono cresciuti molto dando nuovo lavoro ma anche notorietà al paese, basti pensare che le due gare di cavalli più importanti che si svolgono in Italia, Lotteria e Derby, sono state vinte proprio in questi giorni da cavalli nati e cresciuti a Vigone.

Monica Canalis

I saluti di Tronzano, Canalis e Nicco

L’assessore regionale Andrea Tronzano ha ricordato: «Stiamo lavorando per creare degli invasi adeguati affinché questo tema della siccità sia nel tempo mitigato e soprattutto stiamo lavorando sul rinnovo delle concessioni idroelettriche», mentre il consigliere regionale Monica Canalis ha aggiunto: «In questi momenti di transizione climatica la Fiera del mais e cavalli è un punto fermo per celebrare la bellezza e vitalità del nostro territorio e noi in Regione dobbiamo affrontare oltre ai problemi legati all’approvvigionamento dell’acqua, della siccità anche il problema dei cinghiali e della peste suina africana dove gli interventi sono stati fatti per contenere questa piaga». L’ultimo intervento è stato del consigliere regionale Davide Nicco: «Se questa manifestazione è così ben riuscita è perché c’è sinergia tra l’amministrazione comunale e le tante associazioni di volontariato che collaborano e che sono la vera forza di questo comune non solo riconosciuto a livello agricolo ma anche a livello artistico».

La panchina d’artista

L’artista italo americana Jessica Rosalind Carroll è stata l’interprete della panchina d’artista così come la sua mostra dal titolo Round Dance.

Pro Loco e non solo

Grande è stato l’apporto garantito

  • dalla Pro loco alla Pro loco junior guidata dalla presidente Paola Salvai
  • dagli alpini
  • dai cavalieri del Pellice
  • e da tutte le associazioni

GRAZIELLA LUTTATI