Con il Decreto n. 30 di oggi – “Disposizioni attuative per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” – la Regione ha ordinato la Zona Rossa per i Comuni di Bagnolo Piemonte, Barge, Crissolo, Envie, Gambasca, Martiniana Po, Oncino, Ostana, Paesana, Revello, Rifreddo, Sanfront, nella Provincia di Cuneo, e Bricherasio, Scalenghe, nella Città Metropolitana di Torino.

A commento di questo provvedimento, è intervenuto Roberto Colombero, Presidente Uncem Piemonte: «So bene quanto i Sindaci dei Comuni che passano in “zona rossa”, a causa dell’aumento di contagio, nella pianura pinerolese e in Valle Po, stiano soffrendo con le loro comunità. E stanno facendo allo stesso tempo un enorme lavoro con la Regione. Li ringrazio a nome di tutti i colleghi. Dobbiamo fare di tutto nei prossimi giorni affinché non aumentino i Comuni in zona rossa. Dobbiamo fare prevenzione e i Sindaci sono in azione continua per spiegare ai concittadini l’importanza delle forme di prevenzione. Speravamo il virus si potesse arginare nei Comuni più piccoli. Sono certo che la risposta e la tenacia con le quali i territori montani affrontano questo nuovo difficile passaggio sarà esemplare e determinante».