Il crossdromo di Baldissero ha ospitato il 13 marzo C’era una volta a Baudisè, tradizionale manifestazione motociclistica di motocross vintage. Tra i piloti stranieri presenti, spiccava un belga in sella a una stupenda Matchless 500 dei primi anni ’60.

 

Nonostante le condizioni meteo incerte, la tradizionale manifestazione motociclistica di motocross vintage si è svolta regolarmente domenica 13 marzo sullo storico crossdromo di Baldissero.

Un incontro tra vecchi amici

L’ospitalità dei padroni di casa, i coniugi Elda e Mario Comba, coadiuvati dallo staff organizzativo hanno offerto a questa manifestazione la tipica atmosfera di un incontro tra vecchi amici, che sulle proprie moto rigorosamente d’epoca si sono divertiti in pista per poi rispolverare ricordi seduti a pranzare insieme e in allegria.

 

Una pista perfetta

Ottimo il fondo della pista, perfettamente asciutto e ben curato, l’ideale per molte di queste moto che proprio su questi impegnativi tracciati naturali hanno fatto conoscere al grande pubblico il motocross dei bei tempi.

Una partecipazione ridotta

Purtroppo la concomitanza con altre due gare poco distanti, il Regionale FMI a Trofarello e il Trofeo ASI a Villafranca Piemonte, hanno fatto sì che la partecipazione a questo meeting fosse ridotto come numero di partecipanti.

 

Piloti anche da Francia, Svizzera e Belgio

Presenti anche alcuni piloti stranieri, provenienti da Francia, Svizzera e Belgio, tra i quali spiccava un belga in sella a una stupenda Matchless 500 dei primi anni ’60.

 

C’erano anche moto Maico e CZ

 

Tra le moto scese in pista non potevano certamente mancare le tedesche Maico e le cecoslovacche CZ, due delle marche storiche degli anni d’oro del motocross con le quali hanno gareggiato e vinto piloti famosi come i nostri Maurizio Dolce e Paolo Piron.

Valter Ribet