In mattinata a Garzigliana si è tenuta la commemorazione annuale dei partigiani caduti presso la località Pont d’ Bosch. La cerimonia è stata promossa dalla sezione ANPI di Pinerolo, presente con il presidente Riccardo Vercelli.

Hanno presenziato anche la sezione ANPI di Luserna San Giovanni, il sindaco di Garzigliana Lidia Alloa con la giunta, il sindaco di Macello Enrico Scalerandi ed infine il Comune di Pinerolo rappresentato dalla consigliera Lia Bianco.

«Il cippo – racconta Riccardo Vercelli – ricorda due diversi avvenimenti. Il  primo avviene nel mese di agosto e cadono tre partigiani che facevano parte della IV brigata Garibaldi, il secondo episodio avviene a novembre allorquando cadono due ragazzi giovani della 105 brigata Garibaldi. In quella zona operava la famigerata “Banda Novena“. Questi partigiani furono vittime degli scontri con questa banda di fascisti». 

Al termine della cerimonia Alloa ha ricordato che giovedi 25 novembre presso la Sala Consigliare di Garzigliana la Giunta e l’Associazione contro il femminicidio firmeranno una carta d’intenti contro la violenza sulle donne.

Christian Bosio