Cantalupa. Dal 10 al 24 settembre la dodicesima edizione della rassegna culturale Dal 10 al 24 settembre torna la manifestazione culturale “CantaLibri”. Quest’anno l’elenco degli enti patrocinanti vede anche la presenza del nostro mensile, “Vita Diocesana Pinerolese”. Tra i numerosi appuntamenti, ne segnaliamo alcuni di particolare interesse.
Sabato 10 settembre, alle 17, presso l’Antica Cascina del Monastero (piazza del Monastero), Ernesto Olivero, fondatore del Sermig – Arsenale della Pace di Torino, presenta il suo ultimo libro “Per una Chiesa scalza”.
Alle 21, presso il Teatro “Silvia Coassolo” (via Roma, 18), proiezione del documentario “Sono gli uomini che rendono le terre vive e care: il monastero di Pra d’Mill”. Il nuovo film di Fredo Valla è dedicato al monastero di Pra ‘dMill, sopra Bagnolo: in una comba silvestre esposta a mezzogiorno sono “sciamati” monaci cistercensi di Lérins (Francia), isola sul mare di Cannes dove nel V secolo Sant’Onorato diede inizio alla vita monastica. Ai primi monaci giunti da Lérins e dall’abbazia di Senanque in Provenza, altri monaci dal saio bianco si aggiunsero poco a poco. Oggi a Pra d’Mill si prega, si lavora, si canta. I monaci coltivano l’orto, piantano alberi, accudiscono meli, peri, castagni; raccolgono i frutti, fanno marmellate, producono miele. Alcuni dipingono icone, altri battono il rame… “Sono gli uomini che rendono le terre vive e care” è un messaggio di bellezza e di speranza.
Domenica 11 settembre alle 11.45 presso Cortile Pignatelli, presentazione del libro “Alle soglie della libertà. Storia di Juan Imerghi dal manoscritto di Bricius de Pignerol” di Fabrizio Tavella (Lareditore). Il romanzo è ambientato nel Basso Medioevo, in un periodo travagliato da molteplici eventi. L’autore ha voluto inserire una prospettiva di luce, di speranza. Fra tanti individui di quell’epoca, senz’altro vissero degli uomini come i protagonisti della vicenda, Giovanni e Pietro: amanti della verità e della libertà. Persone che non rimasero nell’anonimato per evitare le persecuzioni, che non ritennero solo un’utopia il pensiero di un futuro migliore per tutti, ma che si “rimboccarono le maniche” e costruirono qualcosa di giusto e duraturo rischiando la propria vita.
Alle 16, presso l’Antica Cascina del Monastero (piazza del Monastero), presentazione del libro “I nuovi poveri. Politiche per le disuguaglianze” di Pierluigi Dovis (direttore della Caritas diocesana di Torino) e Chiara Saraceno (docente di Sociologia della Famiglia presso l’Università di Torino).
Nel corso di “Cantalibri” sarà possibile acquistare anche “Angelo Triste”, romanzo edito da Sovera. Il libro sarà presentato a Torino venerdì 16 settembre alle 21 presso PiemonteLibri (via San Tommaso 18 angolo via Bertola) alla presenza dell’autore, Massimo Fossati.
Info: Associazione Centro Culturale Cantalupa (via Chiesa, 73 – 10060 Cantalupa; tel. 0121.354552; centroculturale2002@libero.it; www.associazionicantalupa.it) – Comune di Cantalupa (via Chiesa 43 – 10060 Cantalupa; tel. 0121.352126; www.comune.cantalupa.to.it).

Vincenzo Parisi Locandina della manifestazione