Il 28 e 29 maggio il palazzetto di Tetti Rosa ha ospitato lo Stage Nazionale di Taekwon-do, organizzato dall’ASD Team Mulè e diretto dal Gran Master Tarcisio Martella.

 

La pandemia ha travolto tutti i settori della civiltà umana e lo sport non ha fatto eccezione. Finalmente il 28-29 maggio si è svolto con grande successo, presso il palazzetto di Tetti Rosa (Vinovo), la manifestazione che tanti atleti capaci di mettersi in gioco aspettavano da tanto tempo, lo Stage Nazionale di Taekwon-do, assistito dalla Croce Verde Vinovo e patrocinato da:

  • Comune di Vinovo
  • Regione Piemonte

 

La direzione di Tarcisio Martella e Claudio Fiorentino

Una sessione di lavoro davvero di alto profilo. A dirigerla due grandi personaggi in rappresentanza della ITF Union Italia:

  • il Gran Master Tarcisio Martella
  • il suo vice Maestro Claudio Fiorentino

L’organizzazione dell’ASD Team Mulè

Ottimo il lavoro dei padroni di casa dell’associazione sportiva dilettantistica Team Mulè (affiliata Libertas Piemonte) nell’organizzare la manifestazione.

 

Una delegazione persino dalla Svizzera

Notevole è stata l’affluenza di palestre – anche da altre federazioni (una delegazione è arrivata addirittura dalla Svizzera) -, consapevoli dell’importanza di queste lezioni per evolversi e ricercare con lo studio la giusta tecnica. Tra le scuole presenti che hanno arricchito lo stage:

  • Magnus Lupus
  • Spirit Indomit
  • Asd Lee
  • Action Tkd
  • Dragon Spirit

 

La formazione delle cinture nere

Durante le giornate non è mancata una parte teorica dedicata interamente alla formazione delle cinture nere (con relativa pratica), ai passaggi di cintura sia nera (dan) sia colorata (kup).

 

Il giuramento degli atleti

Ultimo ma non per importanza il “Giuramento dell’Atleta del Taekwon-do”, quando tutti i presenti hanno giurato sul proprio onore di rispettare i principi e le regole del Taekwon-do e di non farne mai cattivo uso.

Giornate di condivisione e socializzazione

«Sono felicissimo – ha ammesso Alfredo Mulè, presidente dell’omonimo Team – per i risultati ottenuti durante questa intensa manifestazione, le arti marziali devono rappresentare divertimento e attimi di crescita e maturazione a 360° specialmente per i più piccoli. Arrivando da un periodo di chiusura forzata, ci volevano queste giornate di condivisione e socializzazione, un’altra esperienza importante per i miei allievi, l’ennesima va sottolineata, che solo con il tempo, la devozione, l’impegno e lo studio potranno ambire alla conoscenza di questa meravigliosa disciplina».

 

La soddisfazione di Libertas Piemonte

  • «Siamo contentissimi che oltre agli aspetti sportivi, il Team Mulè abbia ottenuto l’ennesimo traguardo di prestigio a livello organizzativo – commenta Enrica Lanza, Presidente della Libertas Piemonte – di poter costatare che tra noi e i nostri tecnici si sia instaurato un gran bel rapporto, questo significa che abbiamo ormai uno staff collaudato, apprezzato dai vari vertici sportivi».
  • «Mi sento di dire – conclude Fulvio Martinetti, Presidente provinciale della Libertas Piemonte – che stiamo raccogliendo i frutti di un lavoro congiunto che portiamo in sinergia da anni; questo risultato conferma l’alto valore umano che caratterizza il nostro Ente di Promozione Sportiva».