Un successo e non poteva essere diversamente, il concerto di venerdì 8 febbraio del rapper milanese Emis Killa al Teatro Concordia di Venaria Reale (TO) ha riconfermato il magico periodo che il rapper milanese sta attraversando.

Le date del suo “Supereroe Tour” registrano quasi ovunque dei sold-out, questa doveva svolgersi inizialmente all’Hiroshima Mon Amour di Torino il 16 dicembre però la grande richiesta di biglietti l’ha fatta posticipare e spostare al Concordia.

Un tour molto atteso, grazie anche all’incredibile successo del disco omonimo che a una sola settimana dalla sua pubblicazione (12 ottobre 2018) è stato l’album più venduto in Italia.

Emis Killa è lo pseudonimo di Emiliano Rudolf Giambelli, è in attività dal 2006 e fino a oggi ha pubblicato quattro album in studio, nel 2015 al Wind Music Awards ha vinto il CD di platino per l’album “Mercurio”.

In breve la sua carriera si può descrivere cosi: si avvicina al rap all’età di quattordici anni attratto principalmente dalle rap battle, disciplina che coltiva da subito in strada (principalmente al muretto di Milano), questa scelta lo porta nel 2007 sul palco del concorso per gli appassionati di rap e freestyle “Tecniche Perfette” dove si aggiudica il titolo di Campione Italiano di freestyle.

Successivamente decide di abbandonare le gare di freestyle per dedicarsi alla scrittura dei testi ed entra a far parte di Blocco Recordz, con cui pubblica nel 2009 il suo primo lavoro dal titolo “Keta Music”, un mixtape di brani inediti che lo fa conoscere nell’ambiente dell’underground rap tra gli esponenti della scena italiana.

Lo staff artistico dell’Hiroshima Mon Amour non poteva certamente ignorare questo artista, pertanto l’ha inserito nel proprio programma dei suoi prestigiosi live, il successo che ha riscontrato questo concerto è anche stato una sorta di ringraziamento nei confronti degli organizzatori e dei numerosi fans presenti nel torinese.

Valter Ribet

Foto MASSIMO BALDO