Dopo il fortunato tour che lo scorso anno lo ha visto con il suo inseparabile violino sui palchi di alcuni tra i maggiori teatri italiani, compreso il Colosseo, lo scorso 1° dicembre (grazie a Dimensione Eventi) Ara Malikian è tornato nel rinomato teatro torinese per una data del nuovo fantastico Royal Garage Tour”.

Che sia un prodigio della musica e del virtuosismo ormai si sa, reduce dall’impegnativo doppio album che lo vede anche in veste di cantante l’artista armeno-libanese non finisce mai di stupire. Propone un genere musicale innovativo e molto apprezzato da un pubblico di tutte le età, musica classica che si fonde perfettamente con il rock e condito da sprizzante energia che lo vede danzare e muoversi freneticamente in contemporanea al brano che interpreta.

È senza alcun dubbio un fuoriclasse, lo accompagna una band composta da sette straordinari musicisti quali Humberto Armas (viola), Georvis Pico (percussioni), Cristina Lopez (violoncello), Ivan Ruiz Machado (basso), Anna Milman (violino), Tony Carmona (chitarra), Ivan Lewis (tastiere). Malikian è considerato uno tra i più brillanti ed espressivi violinisti della scena musicale contemporanea, si è esibito in tutto il mondo e anche con altri grandi musicisti, ha inoltre ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra i quali il prestigioso “premio Nicolò Paganini”.

Torino ha vissuto un’altra grande serata all’insegna della musica, ascoltare Ara Malikian è sempre emozionante qualunque sia lo spettacolo e i brani da lui proposti per l’occasione.

Valter Ribet