Al Teatro Colosseo di Torino ha fatto tappa il 14 maggio il tour “Alice canta Battiato” con la cantautrice forlivese a omaggiare il suo mentore, scomparso un anno fa.

Grande successo per il tour “Alice canta Battiato” che la cantautrice forlivese sta portando in giro per l’Italia; anche la data torinese di sabato 14 maggio presso il teatro Colosseo ha riscontrato un grande afflusso di presenze nonostante poco distante si svolgesse la finale dell’Eurovision Song Contest con relativo collegamento esterno su maxi-schermo.

L’amicizia con Franco Battiato

Alice è una delle cantautrici più amate del nostro panorama musicale, suona pure il pianoforte, ed è stata la più vicina all’indimenticabile Franco Battiato sia per amicizia che per collaborazioni musicali.

Un omaggio a un anno dalla morte

Chi meglio di lei poteva rendere omaggio al maestro scomparso esattamente un anno fa, non per nulla riconosciuta come la più grande interprete dei brani che hanno marcato indelebilmente una ricca parte della musica italiana.

I musicisti

Con lei sul palco il maestro Carlo Guaitoli (per molti anni pianista e direttore d’orchestra di Battiato), la stupenda orchestra dei Solisti Filarmonici Italiani e altri musicisti che hanno collaborato con l’artista siciliano.

Alice su Battiato

Questo il suo pensiero, che dimostra quanto il presente tour sia stato voluto per omaggiarlo nel migliore dei modi: «ora più che mai è mio profondo desiderio essere semplice strumento insieme a Carlo Guaitoli, per quel che possiamo cogliere e accogliere di ciò che Franco Battiato ha trasmesso attraverso la sua musica e i suoi testi in questo straordinario passaggio sulla terra».

Da “Per Elisa” a “La cura”

In scaletta presenti anche i propri successi, tra i quali “Per Elisa” vincitrice del Festival di Sanremo nel 1981, poi quelli del maestro siciliano che ripercorrono i suoi diversi periodi musicali con pezzi mai cantati prima e altri come “Chanson egocentrique”, “I treni di Tozeur”, “L’era del Cinghiale bianco”, “La cura”, per quasi due ore di ascolto e coinvolgimento tra infiniti applausi e ovazioni.

Un concerto commovente

È stato un concerto speciale, a tratti commovente, un tour unico pensato per alcuni teatri tra i quali il Colosseo dove proprio su quel palco lo stesso Battiato si è esibito in alcune occasioni.

Valter Ribet