La Città di Torino con l’iniziativa “In silenzio per gli altri” ha dato un riconoscimento a 14 volontari delle associazioni, distintisi per l’impegno quotidiano e gratuito a servizio della collettività.

Si è svolta nella mattinata del 16 dicembre l’annuale cerimonia che premia le volontarie e i volontari delle associazioni di Torino e del Piemonte, distintisi per il loro impegno quotidiano e gratuito al servizio della collettività.

In silenzio per gli altri

Organizzata dal Consiglio dei Seniores, organo consultivo e propositivo del Consiglio e della Giunta Comunale in materia di

  • assistenza
  • sanità
  • trasporti
  • abitazione
  • formazione
  • sicurezza
  • cultura
  • turismo

“In silenzio per gli altri” è un’iniziativa volta a riconoscere l’importante ruolo del mondo del volontariato.

14 le persone premiate, molte delle quali svolgono attività di volontariato da più di venti anni, alcune da più di trenta:

  • Mario Albertino – Consulta per le Persone in Difficoltà Onlus
  • Guido Alessandria – Fondazione FARO Onlus
  • Ernesto Bodini – Associazione “Più Vita in Salute”
  • Francesca Boschetto – Associazione Nazionale Tutte Età per la Solidarietà ANTEAS
  • Annunziata D’Alba – Associazione Italiana Parkinsoniani Sez. G. Cavallari e Associazione Amici Parkinsoniani Piemonte
  • Mirko Garofalo – Federazione Nazionale Maestri del Lavoro e Consolato Metropolitano di Torino
  • Vittorio Gremo – Ufficio Pastorale della Terza Età della Diocesi di Torino
  • Elvira Maria Avo Ingenito – Associazione Volontari Ospedalieri
  • Teresina Nasi – Gruppo Anziani Michelin Italia GAMI Onlus
  • Clara Maggiorotto – Università della Terza Età UniTre Metropolis
  • Alberto Mecozzi – Confederazione Italiana Dirigenti e Alte Professionalità e CIDA Piemonte
  • Anna Maria Manassero – Associazione Volontariato Cottolenghino Avc
  • Luciano Varetto – Associazione Seniores Anziende Fiat U.G.A.F.
  • Gianluigi Zopegni – Seniores TELECOM ALATEL e Consiglio Regionale Piemonte-Valle d’Aosta

Le autorità presenti

Presenti alla cerimonia

  • il sindaco Stefano Lo Russo
  • la Presidente del Consiglio Comunale Maria Grazia Grippo
  • il Presidente del Consiglio dei Seniores Edoardo Benedicenti

 

Ripristinare le relazioni

«In questo primo anno di mandato abbiamo lavorato per ripristinare la dimensione della relazione – dichiara il sindaco -. I grandi eventi sono un modo per tornare a incontrarci e a sentirci parte di una comunità dopo due anni in cui siamo stati costretti a stare lontani gli uni dagli altri. Un altro modo è riprendere i contatti con le associazioni, coinvolgendole e dando loro sostegno. Il protagonismo cittadino, di cui i volontari sono i massimi esponenti, è una componente fondamentale nella nostra società: deve essere riconosciuto, come stiamo facendo oggi con questa cerimonia di premiazione, e incoraggiato, sia tra le persone anziane che tra i giovani».

 

In Piemonte il volontariato sopra la media nazionale

Per la Presidente del Consiglio Comunale «Il volontariato è una realtà molto diffusa in Italia, e in Piemonte siamo particolarmente fortunati perché è una delle regioni in cui la percentuale di volontari è più alta della media nazionale. Senza le associazioni di volontariato nessuna amministrazione, nemmeno la più virtuosa, riuscirebbe a raggiungere pienamente i suoi obiettivi: con la vostra generosità e le vostre competenze ci aiutate a perseguire il bene comune. Oggi, grazie al lavoro del Consiglio dei Seniores, vi diamo una testimonianza simbolica della nostra riconoscenza».