Troppi studenti e pochi autobus per le scuole di Pinerolo. Se ne sono accorti gli studenti e non solo. Un video pubblicato su Facebook (vedi qui) ha fatto il giro il web mettendo in evidenza la criticità della situazione.

Preso atto del disagio, l’Agenzia della mobilità piemontese è corsa ai ripari, provvedendo ad irrobustire, fin da questa mattina, le linee che hanno presentato problematiche di sovraffollamento.

«La programmazione oraria – si è giustificato l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi – era stata fatta in base alle indicazioni pervenute dalle scuole stesse considerandola fin da subito “in progress”, in quanto suscettibile di variazioni in base alle necessità. Necessità che si sono palesate in questi giorni e alle quali è stata data una risposta in termini di implementazione del numero di veicoli a partire da oggi». L’invito agli studenti è quello di «non accalcarsi sul primo bus disponibile, ma a salire su quello successivo (in coda o a distanza di pochissimi minuti), a rispettare il limite di carico (tutti i posti seduti sono occupabili ed è ammesso qualche posto in piedi) e ad indossare sempre la mascherina alla fermata e a bordo».

Nello specifico,  sulla linea GTT Torino Orbassano Pinerolo nella fascia orario 7:00 – 8:00 sono stati aggiunti tre autobus ampliandone anche la capacità di carico grazie all’utilizzo di veicoli da 18 metri anziché 12, mentre nella fascia oraria di uscita da scuola sono stati inseriti 4 autobus in più alle 12:30, arrivando ad un totale di 5, 7 autobus alle 13:30 e 6 autobus alle 14:45.

Un’altra situazione di sovraffollamento è stata segnalata sulla linea GTT che serve la scuola Pascal di Giaveno, dove gli studenti sono usciti alle 11:50 anziché alle 14:00: in questo caso è stata rinforzata la corsa delle 12:00 con 3 autobus anziché 1.

Anche il servizio Sadem che serve Perosa Argentina ha visto aggiungere un autobus alle 12:18 e uno alle 12:50.