Sono trascorsi quarant’anni dall’uscita del disco “Sotto il segno dei pesci”. Nel 2018 il Antonello Venditti l’ha replicato con una edizione speciale e si è esibito in alcuni concerti (sold-out all’Arena di Verona e doppio sold-out al Palalottomatica di Roma). Quest’anno, a grande richiesta, lo ripropone ripercorrendo la sua carriera musicale in alcuni eventi nei maggiori Palazzetti italiani.

Venerdì 22 marzo è stata la volta di Torino, quarta data del tour. Il pubblico presente ha accolto alla grande il cantautore romano per ascoltare una scaletta di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, trai quali gli indimenticabili (per citarne alcuni) Grazie Roma, Notte prima degli esami, Ci vorrebbe un amico, Alta marea, In questo mondo di ladri, Sara.

Antonello Venditti è in attività dal 1966 e, durante la sua invidiabile carriera, ha pubblicato quarantotto album (tra i quali sedici raccolte). Nel concerto al Pala Alpitour ha raccontato tutto questo ed è stato semplicemente stupendo.

Valter Ribet