Lo scorso 19 febbraio verso le 19, la centrale dei Carabinieri di Susa ha contattato l’ente parco per il recupero di un giovane lupo investito da un’auto. L’impatto, avvenuto sulla strada statale per Cesana Torinese, pochi chilometri dopo l’uscita da Oulx, in zona Rio Nero, era avvenuto da poco e l’animale era ancora vivo. Per questo la pattuglia dei Carabinieri aveva allertato i veterinari del C.A.N.C. (Centro Animali Non Convenzionali) che in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino soccorrono gli animali feriti. L’intervento tempestivo del guardiaparco ha permesso di recuperare l’animale, nel frattempo deceduto; si tratta di un giovane lupo maschio di 25,5 kg. L’azione dell’ente è avvenuta in stretto contatto telefonico con il servizio veterinario Asl TO 3 e con i Carabinieri forestali.

Il lupo investito da un’auto

Nel periodo tra novembre e marzo, i giovani lupi abbandonano i genitori ed entrano in dispersione, talvolta per centinaia di chilometri. Durante queste peregrinazioni, fino al 75% degli animali muore per
investimento da parte di autoveicoli e treni, incidenti di altra natura, bracconaggio, scontri con altri branchi. Un solo lupo su quattro riesce a diventare adulto. Questa è la ragione per cui negli ultimi mesi viene rinvenuto un numero elevato di lupi morti.
Una decina di giorni fa, nella stessa zona, nei pressi dello svincolo per la frazione Amazas di Oulx, un altro lupo ha avuto la stessa sfortuna. In questo caso però l’animale è stato sottratto illegalmente da sconosciuti, prima dell’arrivo delle guardie, impedendone quindi il controllo.
C. S. Ente Parchi Alpi Cozie