Un Giappone diverso da quello che siamo abituati a conoscere emerge dagli scatti di Suzanne Held.

“Spirito del Giappone. Fotografie di Suzanne Held” sarà visitabile al Museo di Arte Orientale (MAO) di Torino ancora fino al 12 gennaio 2014. Gli scatti della fotoreporter mostrano al visitatore il volto più romantico e pittoresco del Paese del Sol Levante, lontano dagli incroci di Tokyo attraversati da decine di persone alla volta. Ciò si dimostra anche nella scelta delle quattro categorie che raggruppano le foto: le geisha, i giardini, i luoghi di culto dello Shinto e del Buddhismo. Questi sono due religioni: la prima varia in alcuni tratti della tradizione da regione a regione perché priva di una rigida codificazione. La seconda arriva in Giappone dalla Corea tra il V e il VI secolo D.C. Entrambe convivono sul suolo giapponese senza frizioni, tant’è che è possibile nascere shintoisti e morire buddisti. La mostra intende anche sfatare alcune errate concezioni sulla cultura del Giappone. Ad esempio le geisha non sono prostitute, bensì delle donne votate all’intrattenimento ed esperte di diverse arti, come la danza e il canto. Il grande formato delle fotografie colorate permettono al visitatore una totale immersione nella più tradizionale Cultura giapponese. Accanto alle foto anche diversi oggetti per immergere ancora di più nell’atmosfera, come statue, kimono, bonsai ed esempi di ikebana (l’arte della disposizione floreale in un vaso).
Spirito del Giappone. Fotografie di Suzanne Held è una mostra che porta un po’ di Oriente nell’inverno torinese. È consigliata agli amanti del Giappone, così come ai soli curiosi che hanno interesse ad approfondirne la conoscenza.

Luca V. Calcagno

MAO – Museo d’arte Orientale

Via San Domenico 11 
10122 Torino
t. 011.4436927 

Da martedì a domenica: ore 10-18
Chiuso il lunedì.
La biglietteria chiude un’ora prima.

t. 011.4436927
mao@fondazionetorinomusei.it

spirito giappone