L’esposizione, “Frida Kahlo through the lens of Nickolas Muray” – dopo la sospensione per il Covid  nel 2020– torna alla Palazzina di Caccia di Stupinigi dal 12 marzo al 5 giugno 2022.

 

Iniziata nel 2020 e poi interrotta a seguito della chiusura forzata causata dell’emergenza Covid-19, l’esposizione, “FRIDA KAHLO through the lens of Nickolas Muray” (organizzata da Next Exhibition e ONO Arte) torna alla Palazzina di Caccia di Stupinigi dal 12 marzo al 5 giugno 2022.

Sessanta scatti per ritrarre un’artista

L’artista diventata una icona mondiale, si può osservare ritratta nei momenti più segreti e insoliti in sessanta scatti eseguiti dal fotografo ungherese, poi naturalizzato statunitense, Nickolas Muray.
Questo grande fotografo non ha solo immortalato l’artista messicana in particolari momenti della sua vita, è stato anche il suo amico, consulente, amante.

Opere improntate all’impegno sociale

Frida è stata sposata due volte con il pittore e muralista Diego Rivera, la seconda dopo un anno di separazione, personaggio conosciuto per la sua ideologia comunista e per la tematica politica e sociale delle sue opere realizzate in gran parte in edifici pubblici.

Una vita breve ma intensa

In questa suggestiva mostra i visitatori avranno inoltre la possibilità di osservare i suoi dipinti e di immergersi nei sentimenti e nelle emozioni che hanno caratterizzato la pittrice messicana più apprezzata di tutti i tempi, famosa anche per la sua vita breve ma molto sfortunata.

Gli ambienti cari a Frida

Iniziando dalla suggestiva e toccante area introduttiva multimediale che simula rumori e colori dell’incidente che ha segnato la vita dell’artista, si prosegue osservando riproduzioni degli ambienti tanto cari a Frida come il famoso letto d’arte e di sofferenza, lo studio di pittura, gli abiti messicani, i gioielli, le lettere d’amore tra lei e il fotografo.

Un’esposizione di Karla De Lara

Presente anche un’esposizione dell’artista messicana Karla De Lara, che oltre a essere considerata la madre della pop art iperrealista è anche esperta sulla vita di Frida.

Quando visitare la mostra

Gli orari di visita sono dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 18, eccetto il venerdì e sabato che termina alle 20 (ultimo ingresso sempre un’ora prima della chiusura), i biglietti sono reperibili su Ticketone.

 

Info

Chi desidera informazioni le può richiedere inviando una mail a info@fridatorino.it oppure telefonando al numero 011/19214730 dal martedì al venerdì in orario 10-16:30 e il sabato e domenica in orario 10-17:30.

Una nuova veste grafica e virtuale

Questa edizione è ancora più ricca della precedente, grazie alla nuova veste grafica e virtuale che arricchisce maggiormente nuovi oggetti mai esposti prima. Si deve visitare.

Valter Ribet