Sabato 27 novembre la 25ª edizione della Colletta Alimentare raccoglierà prodotti a lunga conservazione in ventidue supermercati di Pinerolo e delle valli.

La Colletta per il Banco Alimentare

Sabato 27 novembre si rinnova la tradizionale iniziativa della Colletta Alimentare, giunta alla sua 25esima edizione, che ha l’obiettivo di portare l’attenzione alla attività del Banco Alimentare. Questa fondazione, durante tutto l’anno, si occupa di recuperare l’invenduto dei supermercati a favore dei poveri.

Acquisti direttamente nei supermercati

Quest’anno nei supermercati aderenti all’iniziativa si potranno di nuovo acquistare fisicamente (nel 2020 causa pandemia l’iniziativa si era svolta in modalità virtuale) alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, accolte dalle strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare.

In tutta Italia quasi 150mila volontari

145mila volontari, distanziati e muniti di green pass, in 11mila supermercati in tutta Italia, inviteranno ad acquistare e donare prodotti a lunga conservazione: omogeneizzati alla frutta, tonno e carne in scatola, olio, legumi, pelati. I prodotti donati saranno poi distribuiti alle 7.600 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare (mense per i poveri, comunità per i minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza…) che sostengono quasi 1 milione e 700mila persone.

Le parole del Presidente di Banco Alimentare del Piemonte

«Venticinque anni rappresentano un anniversario importante per la Colletta – afferma Salvatore Collarino, Presidente di Banco Alimentare del Piemonte – un grande gesto di solidarietà per le persone in difficoltà che unisce tutta l’Italia. L’emergenza sanitaria, infatti, ha e avrà ancora ricadute importanti sul nostro territorio e, per questo motivo, dobbiamo continuare ad aiutare le persone che hanno bisogno e le tante che si sono trovate in un’emergenza improvvisa e inaspettata come quella che ci ha colpito lo scorso anno. Speriamo possano presto, anche grazie al nostro sostegno, tornare ad una vita normale».

Chiellini come testimonial

Testimonial d’eccezione di questa edizione è il calciatore Giorgio Chiellini che ha deciso di sostenere il Banco Alimentare in un uno spot che sarà trasmesso in TV e sui social.

Nel pinerolese 22 supermercati coinvolti

Luisa Gallo, responsabile insieme ad Elena Clot, della Colletta nel pinerolese spiega: «Ripartiamo come due anni fa. In presenza. Abbiamo solo dovuto ridurre a ventidue i supermercati coinvolti tra quelli di Pinerolo e delle valli».

Alpini, Croce Rossa e giovani degli oratori

Numerosi i volontari coinvolti a gruppi e personalmente: gli Alpini, la Croce Rossa e giovani degli Oratori di numerose parrocchie. «Sono un po’ meno degli scorsi anni. C’è ancora un po’ di paura e quest’anno tutti i volontari devono avere il Green Pass valido – spiega Luisa – ma c’è una bella novità: una intera classe del corso commerciale dell’Engim di Pinerolo verrà a fare servizio e allo stesso tempo questa esperienza costituirà una lezione per il loro percorso scolastico».

Collaborazione con la Caritas diocesana

I responsabili della Colletta hanno incontrato il direttore della Caritas diocesana Rocco Nastasi. «Da questo incontro nasce la possibilità di una maggior collaborazione tra il Banco Alimentare e la Caritas. In fondo le persone che hanno bisogno sono le stesse».

Un segno di amicizia

«La Colletta alimentare è anche un “segno”, possibile grazie all’amicizia – conclude Luisa -. Quella tra Elena e me e con tutti i volontari coinvolti. Amicizia con la A maiuscola. Quella che ci fa guardare in alto e diventa segno di speranza».

Ives Coassolo